Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Venti giorni a Lulic per le frasi su Rudiger
SERIE A

Venti giorni a Lulic per le frasi su Rudiger

ROMA. Costa venti giorni di squalifica a Senad Lulic la frase su Rudiger («fino a due anni fa vendeva calzini, ora fa il fenomeno»), pronunciata al termine del derby romano. Il giocatore laziale - apprende l'Ansa - ha infatti patteggiato lo stop che è stato «vistato», oltre che dalla procura della Federcalcio, da quella del Coni. La sospensione decorre da oggi: in sostanza il giocatore salterà una sola gara, Lazio-Crotone.

La frase di Senad Lulic su Rudiger dopo il derby di Roma del 4 dicembre («fino a due anni fa vendeva calzini, ora fa il fenomeno») era secondo la procura della Federcalcio «lesiva ed offensiva» dell'avversario, e in sostanza non aveva il profilo della discriminazione razziale: è quanto emerge dal comunicato Figc che annuncia lo stop di 20 giorni, più 10 mila euro di multa, patteggiato tra il calciatore della Lazio e la procura federale.

La procura aveva aperto un procedimento per violazione dell'articolo 1bis del codice di giustizia sportiva, quello che parla di «doveri di lealtà e probità», e non dell'articolo 11 (discriminazione razziale). Lulic si è avvalso della possibilità di patteggiare direttamente con la procura federale (art. 32sexies), che ha trasmesso l'accordo alla procura generale dello Sport presso il Coni che non ha fatto opposizione; da parte sua il presidente federale Tavecchio non non ha formulato osservazioni contrarie sul patteggiamento.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X