Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Lazio supera la Sampdoria e dimentica il derby
SERIE A

La Lazio supera la Sampdoria e dimentica il derby

Calcio, lazio, sampdoria, SERIE A, Sicilia, Sport
La rete di Milinkovic Savic

GENOVA. Bastano cinque minuti a fine primo tempo alla Lazio per dimenticare il derby ed espugnare il Ferraris. Tra il 40' e il 45' trascinati da Felipe Anderson gli uomini di Inzaghi vanno due volte a segno con Milinkovic e Parolo controllando poi nella ripresa una Sampdoria che ha il merito di non mollare mai, anche se il gol di Schick arriva troppo tardi.

E' una Lazio subito aggressiva, che nei primi cinque minuti per ben tre volte si affaccia nell'area blucerchiata. I biancocelesti sovrastano i padroni di casa in difficoltà soprattutto a centrocampo. La Sampdoria appare poco reattiva e riesce a colpire solo in contropiede come al 9' quando da un corner a favore della Lazio l'azione si ribalta e Puggioni lancia direttamente Muriel con un assist di 50 metri. L'aggancio perfetto del colombiano esalta il Ferraris ma Lulic recupera sul blucerchiato e l'azione alla fine si chiude con un tiro di Linetty parato da Marchetti.

Al 15' sono invece gli ospiti a sfiorare il vantaggio ma Immobile pescato libero in area da Felipe Anderson colpisce debolmente di testa e il pallone termina tra le braccia di Puggioni. Un campanello d'allarme che i blucerchiati non colgono anche perché la parte centrale del primo tempo regala poche emozioni e un Immobile che si fa fermare per ben quattro volte in fuorigioco. Ma la Sampdoria continua a soffrire sulle fasce senza mai impensierire realmente Marchetti. E la spinta della Lazio viene premiata al 40' proprio da una sortita a destra di Felipe Anderson che si libera di Linetty per servire in mezzo un pallone che Milinkovic-Savic di testa appoggia in rete. Un gol che vale come lo sfondamento di una diga. Nell'arco di altri quattro minuti infatti la squadra di Inzaghi colpisce ancora e sempre da destra. Al 43' ancora Anderson pesca Immobile sul secondo palo, il tiro al volo del bomber trova però Puggioni che in volo respinge. Al 45' arriva invece la seconda rete. Ancora Felipe Anderson protagonista con un cross da destra, questa volta è Parolo il più veloce in area ad anticipare tutti e battere Puggioni.

Al rientro in campo dopo l'intervallo Giampaolo prova la sterzata inserendo Praet ma è ancora Felipe Anderson a impensierire Puggioni:tiro respinto in tuffo. Giampaolo cambia ancora inserendo Schick e la Sampdoria aumenta il ritmo e la spinta, rischiando però poco prima del ventesimo su una ripartenza con Puggioni che in uscita salva su Immobile evitando il terzo gol. Sul fronte opposto Silvestre da buona posizione spreca malamente di testa su cross di Torreira. La Lazio ormai colpisce solo in contropiede e al 25' Immobile spreca il terzo gol angolando troppo.

E' la serata dei portieri come dimostra poco dopo Strakosha salvando su una punizione insidiosa di Quagliarella dalla lunetta dell'area di rigore. Ma il numero uno biancoceleste non può nulla nel finale su un tiro improvviso che Schick lascia partire da fuori area e che fissa il risultato sull'1-2. Nei cinque minuti di recupero infatti la Sampdoria non ha più la forza per completare la rimonta e la Lazio può festeggiare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X