Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Conte e Chelsea sull'ottovolante Che rimonta sul City di Guardiola
PREMIER LEAGUE

Conte e Chelsea sull'ottovolante
Che rimonta sul City di Guardiola

MANCHESTER. L'ottovolante Chelsea non si ferma più: in casa del Manchester City i Blues vincono l'ottava partita consecutiva, consolidando il loro primato in Premier League. Il 3-1 in rimonta all'Ethiad Stadium è per Antonio Conte una doppia soddisfazione. Da una parte il successo contro una diretta concorrente per il titolo, tre punti che valgono il doppio.

Dall'altra la lezione di calcio al rivale-amico Pep Guardiola. Per i giocatori, la vittoria che vale la prima vera fuga della Premier per il titolo è stata anche l'occasione per una dedica speciale: prima della partita tutti con la maglia 'Forza Chapè, poi il brasiliano Willian - autore del 2-1 che gha aperto la rimonta - ha esultato mostrando la fascia nera di lutto per la squadra spazzata via dalla tragedia aerea in Colombia: sopra c'era scritta 'Forca Chapè. Neanche la minirissa finale, con espulsione di Aguero e Fernandinho, ha rovinato l'atmosfera. Guardiola si è quasi scusato («un peccato»), mentre Conte esultava evitando però la sala stampa causa treno in partenza, tra la rabbia dei cronisti inglesi.

«Abbiamo vinto con il carattere, dopo aver rischiato di subire il secondo gol: dobbiamo ringraziare la fortuna e la parate di Courtois. Ma questo vuol dire che dobbiamo ancora crescere». E difatto il Chelsea non ha dominato all'Etihad stadium, al contrario. Dopo lo svantaggio iniziale, sul finire del primo tempo, a causa dell'autorete di Gary Cahill, ad inizio ripresa i Blues hanno rischiato almeno tre volte il tracollo. Solo un clamoroso errore di Kevin De Bruyne a due metri dalla linea di porta tiene clamorosamente in partita la squadra di Conte. Passato la tempesta il Chelsea si ritrova e pareggia con Diego Costa, all'11/esima marcatura in campionato. Il City attacca, ma senza costrutto, lasciando praterie libere per le ripartenze dei Blues che ne approfittano con Willian. Allo scadere arriva il colpo del ko, firmato da Eden Hazard. Saltano i nervi ai Citizens, e prima Sergio Aguero quindi Fernandinho vengono espulsi.

La rabbia del City si specchia nella gioia dei Blues. «Complimenti al Chelsea - le parole di Guardiola -. Noi abbiamo giocato molto bene, controllato il possesso palla e creato occasioni. Ma non abbiamo concluso. Il Chelsea ha avuto un approccio alla gara diverso, ma fa parte del gioco». Decisamente euforico il dopo-gara di Conte, che si gode una vittoria che legittima le ambizioni di vertice. «È stata una partita molto dura ed equilibrata fino alla fine - il commento di Conte -. Con tante occasioni da rete per entrambe le squadre. Ho visto un grande carattere nella mia squadra e questo è un fattore importante per crescere e continuare a migliorare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X