Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Juve non si ferma, Allegri: partita sporca, priorità era vincere
EMPOLI KO

La Juve non si ferma, Allegri:
partita sporca, priorità era vincere

TORINO. Venti su ventuno. Allegri aggiorna la statistica della cavalcata bianconera. "Era di quelle 6-7 partite 'sporche' che capitano nella stagione, l'importante era portare a casa i tre punti. Ma a tratti abbiamo giocato anche bene, nel primo tempo non siamo stati molto ordinati - è l'analisi del tecnico bianconero - ma abbiamo concesso poco o niente all'Empoli, tranne l'occasione di Saponara sul primo calcio d'angolo subito".

E' stata una condotta di gara "intelligente" - prosegue Allegri nella pagella alla squadra - "e devo fare i complimenti a tutti, anche se a un certo punto c'è stato un contagio di palle perse in situazioni semplici -. E questi errori sono pericolosi, si rischiano di pagare molto cari. Ma, ripeto, questa sera è cominciato il mini-campionato: ancora 7 partite e nulla è ancora deciso perché il Napoli non molla un punto".

Chiellini è uscito di nuovo, ma Allegri si augura sia guaio di poco conto: "Ha accusato un indolenzimento all'adduttore, ma spero che sia stato un problema psicologico, al rientro dopo un altro infortunio. Vedremo". Giampaolo avrebbe voluto qualcosa di più sostanzioso dei complimenti: "Buona partita, d'accordo - concorda il tecnico dell'Empoli - però l'abbiamo persa. Solitamente quando una piccola perde contro la Juve giocando bene è come se fosse ripagata, ma non deve essere così: perdere giocando bene, non ti aiuta a crescere. Spero però - aggiunge Giampaolo - che la prestazione di questa sera aiuti a ritrovare un po' fiducia. Ultimamente facciamo un po' di fatica a finalizzare, e questa difficoltà è figlia della discontinuità negli allenamenti: questa sera diversi giocatori avevano una decina giorni di inattività. A questi livelli si paga".

L'Empoli ha subito l'ennesimo gol di testa: "Non abbiamo giocatori altissimi, difendere lontano da porta è una nostra caratteristica obbligata, quando non ci riusciamo rischiamo di subire, come ci è successo questa sera".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X