Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Rossi-Lorenzo-Marquez, la lotta riparte dal Qatar
MOTOGP

Rossi-Lorenzo-Marquez, la lotta riparte dal Qatar

LOSAIL. Basta con quanto accaduto alla fine  del 2015 con Marc Marquez e il resto dei piloti spagnoli e testa  unicamente alla stagione che sta per partire. Voglia di  rivincita e di pensare unicamente al prossimo futuro targata  Valentino Rossi che per il Mondiale 2016, che domani vivrà le  prime prove libere in vista del Gp del Qatar sulla pista di  Losail, vede favorito numero uno il compagno-rivale Jorge  Lorenzo ma non chiude certo le porte al sogno di realizzare  l'impresa della 'decimà. «Io mi sento molto simile all'anno  scorso, sono motivato, sto abbastanza bene  e i test sono andati  meglio del 2015. La nostra moto è competitiva ma Lorenzo è  andato meglio di me, ci sarà da soffrire ma anche da divertirsi.  Jorge è il chiaro favorito per la vittoria del campionato, poi  ci metto Marquez, la storia della Honda ci dice che arriva  sempre, Lorenzo e Marquez sono i favoriti».

Una stagione che comincia con l'incognita delle novità  relative allo sbarco delle gomme Michelin in MotoGp e l'adozione  della centralina unica uguale per tutti e meno complicata.  «Forse il campionato sarà migliore dell'anno scorso - ipotizza  Valentino nella prima conferenza stampa della stagione nel  paddock di Losail - grazie a centralina elettronica che sulla  carta darà a tutti pari opportunità, ma bisognerà vedere come  andrà in gara». Il finale di stagione 2015 (con gli spagnoli  alleati di Lorenzo per far perdere il titolo a Rossi) e la  rivalità con Marquez?

«Sono felice di sentire il mio nome  vicino a nomi come Senna e Prost, non penso che accadrà nulla di  particolare, credo che tutti daremo il massimo per arrivare  primi senza nulla di particolare. Penso che nelle ultime gare  dello scorso anno è successo qualcosa di diverso rispetto al  normale, si sarebbe potuto finire in modo diverso. In ogni caso  ci siamo lasciato l'anno scorso alle spalle e quest'anno  speriamo di avere un'altra bella lotta». Intenzionato a  guardare subito alla nuova stagione senza ricordare il passato è  lo stesso spagnolo della Honda, campione nel 2014: «il mio  obiettivo è vincere il titolo - si limita a dire Marquez - io ho  venti avversari. Faremo tesoro dell'esperienza dell'anno scorso  e lotteremo per il titolo».

Pronto al 100% alla Mondiale che parte domenica prossima lo  stesso iridato Jorge Lorenzo: «l'elettronica è meno  complicata,è più difficile controllare la moto e il gas, ma i  test sono andati bene e siamo in una posizione migliore rispetto  all'anno scorso. Con questi pneumatici e l'elettronica -  conclude il campione del mondo della Yamaha - sarà più  impegnativo ma ci impegneremo e mi sento molto più tranquillo ad  iniziare da campione del mondo. Mi trovo in uno dei momenti  migliori per me».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X