Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Test a Barcellona, vola la Ferrari di Raikkonen: miglior tempo
FORMULA 1

Test a Barcellona, vola la Ferrari di Raikkonen: miglior tempo

BARCELLONA. La Ferrari mette l'aureola (il sistema di sicurezza Halo per proteggere la testa dei piloti) e Kimi Raikkonen ne approfitta per prendere il volo con la sua Sf16-h. Il finlandese monta le ultra soft togliendosi la soddisfazione di mettersi tutti alle spalle comprese le Mercedes che continuano a nascondersi girando con le Pirelli medium (più lente di soft, super e ultra soft) non andando oltre un modesto quinto tempo con Nico Rosberg.

«Sotto il profilo dell'affidabilità - ha detto il tedesco delle Stelle d'Argento - abbiamo fatto benissimo perchè la macchina non si rompe mai e anche a velocità siamo messi bene. La Ferrari è vicina, dobbiamo stare attenti ma dai siamo messi bene. L'Halo? Un passo avanti
per la sicurezza».

Oltre che per la Ferrari quella chiusasi oggi sul circuito a 30 minuti di macchina da Barcellona è stata una buona giornata anche per la Williams di Felipe Massa, seconda della classe con le gomme soft e non troppo lontana dalla Rossa. Ma a parte i tempi e le varie strategie delle scuderie sul circuito spagnolo di Montmelò, la vera novità è stata la sperimentazione da parte della Ferrari della protezione per la testa dei piloti. Un congegno di cui si era ricominciato a parlare dopo il terribile incidente capitato a Spa a Fernando Alonso, quando correva ancora per Maranello, speronato in partenza dalla Lotus di Grosjean che sfiorò la testa del pilota spagnolo. Nel suo giro di installazione Raikkonen ha così portato all'esordio un prototipo del sistema Halo (aureola, in italiano), struttura
tubolare in carbonio montata nella parte anteriore del telaio studiata per rendere più sicuri gli abitacoli delle Formula 1.

La giornata del finlandese è poi continuata fino alla pausa con 41 i giri effettuati, principalmente dedicati ad un test dell'intera gamma degli pneumatici a mescola morbida, nell'ordine soft, supersoft, ultrasoft, registrando con questi ultimi il miglior tempo assoluto di 1'22«765. Il programma pomeridiano della Ferrari si è concentrato prevalentemente sulla simulazione di gara, completata senza problemi dal pilota  finlandese. A fine sessione Kimi ha accumulato 136 giri, mentre domani tornerà al volante della SF16-H Sebastian Vettel per chiudere la sessione di test invernali.

"È stata una delle giornate di test migliori - ha ammesso Iceman - Non ci siamo fermati mai, se non una volta a causa della bandiera rossa. Avremmo potuto essere più veloci in alcuni giri, ma comunque è andata bene e siamo abbastanza soddisfatti del nostro lavoro.  Si può sempre migliorare e c'è sempre del lavoro da fare. Come detto più volte, non mi piace tirare a indovinare, non ha senso
ipotizzare e immaginare dove potremo arrivare durante il GP di Melbourne. Faremo del nostro meglio come al solito. Questa mattina ho provato la struttura di protezione «Halo» - racconta Raikkonen - e mi ha sorpreso quanto poco fosse diverso dalla guida normale. La visibilità è appena limitata verso l'avanti ma non credo che questa sia la versione finale, quindi si può ulteriormente migliorare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X