Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Juve, vittoria e record di Conte eguagliato: ma il Napoli si tiene la vetta
SERIE A

Juve, vittoria e record di Conte eguagliato: ma il Napoli si tiene la vetta

campionato, classifica, SERIE A, Gonzalo Higuain, Massimiliano Allegri, Sicilia, Sport
Lorenzo Insigne

ROMA. La Juve chiama e il Napoli risponde. Si va sempre di più verso una lotta a due per lo scudetto. Al momento non sembrano esserci avversarie per queste due squadre che vincono stritolando gli avversari con valanghe di gol. La Juve aveva iniziato a ora di pranzo, calando il poker sul campo del Chievo. Un 4-0 senza storia e un risultato che poteva essere ancora più largo se non fosse stato per qualche errore di mira da parte dei bianconeri che hanno pure colpito due traverse. Dopo la doppietta in Coppa Italia con l'Inter, Morata torna a sbloccarsi anche in campionato e ancora con due gol. Alex Sandro e Pogba completano la festa e permettono ad Allegri di eguagliare il record di Conte di 12 vittorie di fila in campionato.

Il Napoli non si lascia intimorire e ne fa addirittura cinque all'Empoli che esce con l'ex squadra di Sarri che esce dal San Paolo con le ossa rotte. Eppure, i toscani si erano pure illusi, passando in vantaggio con Paredes. ma da quel momento il Napoli si è scatenato. C'ha pensato il solito Higuain a pareggiare e poi è stato monologo azzurro con la splendida punizione di Insigne, l'autogol di Camporese e la doppietta di Callejon. Napoli avanti in classifica con due punti di vantaggio sulla Juventus.

Frena, invece, la Fiorentina che non va oltre lo 0-0 in casa del Genoa e a nulla serve l'esordio dal primo minuto del nuovo acquisto Zarate. Stesso risultato tra Torino e Verona e a Udine tra Udinese e Lazio con i biancocelesti che non approfittano di un lungo spezzone di gara giocato in superiorità numerica per l'espulsione di Danilo. Nel finale parità di uomini ristabilita dopo l'espulsione di Matri. Partita rocambolesca, invece, al Dall'Ara tra Bologna e Sampdoria e alla fine è Donadoni a sorridere e allo stesso tempo a inguaiare Montella. Il Bologna parte forte e va avanti con Mounier e Donsah. Nel secondo tempo la reazione della Samp che agguanta il pari con i gol di Muriel e Correa. Nel finale, però, discusso rigore per un fallo di mano di Alvarez e Destro dal dischetto regala i tre punti ai suoi.

Nelle gare di ieri il ritorno alla vittoria della Roma sul Frosinone e i pareggi tra Carpi e Palermo e Atalanta e Sassuolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X