Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
JUVENTUS

Pogba, gol-scudetto. Allegri: "Vicini al titolo" - Video

Con la vittoria sul Sassuolo, la Juve vola a + 11 sulla Roma

TORINO. Lo striminzito 1-0 quasi evocato da Massimiliano Allegri, alla vigilia di Juve-Sassuolo, è arrivato. Ed è stata festa allo 'Stadium' perchè - lo ripetono spesso gli allenatori - gli scudetti si vincono non perdendo punti contro le 'piccolè. Ora la Juve si libra a +11 sulla Roma che ormai si è praticamente arresa; senza avversarie vola verso lo scudetto numero 4 della serie. Undici punti ad Allegri bastano, anche se Antonio Conte, il suo predecessore, proprio oggi l'ha punzecchiato («con la mia cattiveria - ha detto il ct - la Juve avrebbe 20 punti di vantaggio»). Per avere ragione del Sassuolo la Juventus ha dovuto lavorare ai fianchi per 82' gli emiliani, che hanno chiuso bene con frequenti raddoppi in ogni parte del campo e sono sempre stati in agguato con il tridente Sansone, Zaza e Berardi.

C'è voluto il ritorno ad una giocata da fuoriclasse di Pogba, un altra rete bella, fatta con eleganza, e importantissima per la Juventus. Un gol che ha fatto esplodere lo 'Stadium' e rientrare ad esultare quegli ultrà della curva Sud che avevano lasciato le gradinate per protesta contro la digos - così è stato ricostruito alla fine della partita - perchè la polizia aveva richiamato alcuni tifosi sulle balaustre a dirigere i cori, chiedendo loro i documenti. Il sospiro di sollievo, a occhi chiusi, del presidente Andrea Agnelli, è l'immagine perfetta della serata, di una vittoria sudata e proprio per questo ancora più importante, contro un avversario irriducibile.

«Non ho nulla da commentare, io parlo della Juventus di quest'anno. Fare paragoni non ha alcun senso»: Massimiliano Allegri risponde così, ai microfoni de «Il Processo del Lunedì» su Raisport all'ex tecnico bianconero che ieri, a margine dell'assegnazione della «Panchina d'oro» aveva detto che con lui la Juventus sarebbe stata a +20. »Stiamo cercando di centrare il quarto scudetto consecutivo - le parole di Allegri, Con la vittoria abbiamo fatto un altro passetto in avanti, ora pensiamo alla partita di sabato, 60 punti non bastano per lo scudetto. Abbiamo avuto diverse occasioni e abbiamo giocato molto meglio nel secondo tempo non concedendo niente al Sassuolo. In Champions abbiamo una partita difficile, non sarà semplice. Godiamoci questa vittoria e pensiamo alla partita di sabato con il Palermo», ha concluso

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X