Domenica, 09 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Palestre riaperte, i consigli del personal trainer: "Bene la ripartenza ma occhio a salute e sicurezza"
FITNESS

Palestre riaperte, i consigli del personal trainer: "Bene la ripartenza ma occhio a salute e sicurezza"

Sono in tanti coloro i quali, a causa della vita sedentaria imposta dal lockdown, hanno messo su peso e adesso cercano di rimettersi in forma. Ecco i consigli del personal trainer Giovanni Valenti.

Perdere peso dopo il forzato lockdown è importante per rimettersi in forma, ma riuscirci non è sempre così semplice, inoltre risultati e tempistiche variano in base alla persona. "Da personal trainer sostengo che bisognerebbe analizzare ogni singolo caso per poter dare il giusto consiglio. Ci sono però dei semplici accorgimenti che tutti possiamo utilizzare: innanzitutto cominciamo ad eliminare quei cibi che sappiamo che non sono amici della nostra salute, come dolci, fritture, bevande gassate e alcolici. Tutte sostanze che non servono a nulla se non a peggiorare la situazione. Inoltre, bisognerebbe cercare di evitare le “abbuffate” e mangiare spesso ma poco, cosicché il corpo può iniziare ad abituarsi ad un nuovo regime dietetico e perdere il grasso in eccesso. Naturalmente consiglio di associare dell’attività fisica, di qualsiasi tipo, purché non si rimanga fermi rischiando di bloccare il metabolismo".

Da non dimenticare è anche l'idratazione del proprio organismo, quindi consiglio di bere acqua durante la giornata, che serve specialmente quando si desidera dimagrire "poiché oltre a dare un senso di sazietà, depura il corpo e fa bene ai muscoli e alla pelle. Anche dormire poco non fa per nulla bene, perché la mancanza di sonno si ripercuote sulla salute dell’organismo. È noto che dormire poco è una delle cause dell'aumento di peso, questo perché con meno ore di sonno, durante la giornata si tende a mangiare cibi più grassi per compensare. Mediamente un adulto dovrebbe dormire dalle 7 alle 9 ore, ciò è importante per recuperare le forze e garantire le varie funzioni del nostro organismo".

Non solo in palestra, ma si può seguire un percorso di allenamento anche a casa. "L’importante è fare attività fisica, ma sicuramente non è lo stesso che allenarsi in un centro fitness dove hai a disposizione tanti attrezzi. Poi ci sono naturalmente quelli che hanno un loro spazio in casa ben attrezzato, e allora lì ci si può allenare bene come in una palestra. Coloro che invece hanno la possibilità di avere un preparatore atletico, possono sviluppare delle schede tagliate ad hoc per ogni esigenza, anche con semplici attrezzatura da fitness, come elastici o fasce di resistenza, allora anche in questo caso, ci si può allenare in casa in tutta tranquillità. Importante è alternare l'allenamento muscolare a quello cardio, per rafforzare sia i muscoli che il cuore.  Mezz'ora al giorno è sufficiente per dare una sferzata al metabolismo e iniziare a bruciare più calorie".

Per quanto riguarda la riapertura delle palestre, Valenti afferma: "Qui entra in gioco il buon senso delle persone, ma credo che sia i gestori che i fruitori dei centri fitness sapranno gestire tutto nel migliore dei modi. Credo che queste soste forzate non hanno fatto bene al benessere psico-fisico - spiega -, quindi ben venga la riapertura dei centri sportivi in genere, per far sì che si possa tutti tornare ad ossigenare i nostri muscoli e iniziare a star bene tra corpo e mente".

Per rimettersi in forma sono utili anche gli integratori "fondamental iin ogni sport e disciplina, e anche durante il lockdown. Infatti a tutti i miei clienti che preparo, ho consigliato di integrare bene con polveri proteiche, vitamine, acceleratori metabolici e sostitutivi di pasti. Posso asserire con certezza che coloro che hanno seguito i miei consigli (alimentari e di allenamento), hanno mantenuto, e in molti casi, hanno migliorato la loro condizione atletica. Gli integratori alimentari sono un valido aiuto in tante occasioni, durante una dieta ipocalorica nello specifico, ma sono anche essenziali per integrare nel proprio corpo quelle sostanze necessarie per non subire dei deficit. Tra l'altro -dice - esistono degli integratori i cui componenti hanno delle proprietà dimagranti, brucia grassi e blocca fame, per cui potrebbero dare anche un aiuto in questo senso".

Qualche perplessità invece a proposito delle app di allenamento. "Le App non sono altro che dei tutorial fatti per la massa e non per il singolo. Consiglio sempre di rivolgersi ad un esperto del settore che possa seguire anche online il singolo soggetto e stilare un protocollo di lavoro personalizzato. Anche in tal senso mi sono organizzato e in piena “quarantena sportiva” non ho mai abbandonato i miei clienti.  Con una semplice videochiamata abbiamo potuto lavorare in remoto in maniera completa e professionale come sempre, raccogliendo i nostri frutti come nei periodi “normali”. Un po’ di sano movimento, anche fra le quattro mura domestiche - conclude -, aiuta a combattere lo stress del momento e le difese immunitarie ringraziano".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X