Venerdì, 21 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Anche la Bibbia ora viene raccontata con le emoji
NUOVI LINGUAGGI

Anche la Bibbia ora viene raccontata con le emoji

LONDRA. Dopo Pinocchio anche la Bibbia, uno dei testi più popolari e più tradotti al mondo, si avvicina ai giovanissimi e viene raccontata con le emoji, cioè le faccine usate per le chat e i social network.

Il risultato dell'esperimento è un libro di 3300 pagine che ha come sottotitolo 'Le Scritture per i Millenials, cioè i ragazzi nati dagli anni Ottanta in poi. "Volevo rendere simile un versetto della Bibbia ad un tweet, contraendo i caratteri. Penso che tra 100 anni un testo in emoji resisterà", spiega al Guardian uno degli autori del progetto. La Bibbia in emoji è anche su iTunes. La Bibbia raccontata con le faccine arriva a pochi giorni da una indagine del Pew Research Center che testimonia un interesse minore dei ragazzi per la religione.

E, dal punto di vista "letterario", non è il primo esperimento in questo senso. Qualche settimana fa, tre ricercatori italiani hanno tradotto Pinocchio in emoji grazie all'aiuto e ai suggerimenti degli utenti di Twitter; lo scorso anno il quotidiano The Guardian aveva tradotto il discorso sullo Stato dell'Unione di Barack Obama, mentre l'artista cinese Xu Bing è riuscito a "scrivere" un romanzo direttamente in emoji dal titolo "Una storia senza parole".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X