Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Scoperto "interruttore genetico" che accende la longevità
LA RICERCA

Scoperto "interruttore genetico" che accende la longevità

ROMA. Spegnendo un "interruttore genetico" si accende la longevità e "l'invecchiamento sano".

È quanto dimostra una ricerca su topolini condotta da Karl Lenhard Rudolph direttore scientifico dell'istituto per l'invecchiamento di Leibniz - Fritz Lipmann Institute (FLI).

Pubblicata sulla rivista Nature Cell Biology, la ricerca ha portato all'identificazione di un gene, "Per2" che - se spento - favorisce la formazione di un maggior numero di cellule di difesa (linfociti) e la longevità.

Per2 è già noto agli esperti come 'gene orologio' perchè ha un ruolo importante nello scandire i ritmi sonno/veglia dell'organismo.

Uno dei problemi che accompagnano l'invecchiamento è una riduzione delle difese immunitarie dovuta proprio a una riduzione di linfociti. Gli esperti hanno visto che spegnendo Per2 l'organismo di topolini anziani prende a produrre più linfociti e i topolini sopravvivono il 15% in più del tempo rispetto a topolini normali.

Il prossimo passo di questa ricerca sarà vedere se individui in cui Per2 non funziona - caratterizzati da un'alterazione dei normali ritmi sonno/veglia - hanno un'aspettativa di vita più lunga rispetto a persone con una normale funzione di Per2.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X