Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Centinaia di minuti in coda in auto, Palermo è la città più trafficata d'Italia
LA CLASSIFICA

Centinaia di minuti in coda in auto, Palermo è la città più trafficata d'Italia

Il capoluogo siciliano riesce a battere anche alcune delle più grandi città europee come Parigi e Bruxelles, ma anche megalopoli come Pechino

PALERMO. Città del Messico, la polacca Lodz e Palermo che batte persino Roma. Sono queste, rispettivamente le città più trafficate del mondo, d'Europa e d'Italia. Centinaia di minuti persi nel traffico ogni giorno, decine di ore di ritardo in un anno, strade bloccate, code interminabili e tempi di percorrenza che raddoppiano: è così che il capoluogo siciliano si aggiudica il titolo di città più trafficata d'Italia.

Questa la fotografia scattata dal TomTom Traffic Index, il più accurato barometro a livello mondiale del traffico nelle aree urbane. Lo studio, che prende in considerazione tutto il 2015, si basa sul rilevamento dei dati di 295 città - 77 in più rispetto allo scorso anno - in 38 Paesi.

In Italia Palermo precede Roma tra le città più trafficate, seguita a sua volta da Messina e Napoli. Emerge invece un importante trend positivo per Milano che registra un calo dell'indice di congestionamento e si piazza al quinto posto.

"La realizzazione del TomTom Traffic Index - spiega Luca Tammaccaro, Vice President Dach &Italy di TomTom - ci consente di offrire informazioni dettagliate sull'impatto che il congestionamento del traffico ha sui tempi di percorrenza nelle diverse città. Le amministrazioni pubbliche, le aziende e i decisori politici hanno quindi tra le mani uno strumento davvero unico e obiettivo, completo di tutte le informazioni relative alle aree urbane ed extraurbane".

A livello globale i dati storici di TomTom dimostrano che il congestionamento del traffico è in aumento del 13% dal 2008, ma presenta differenze importantissime tra i continenti. Mentre il congestionamento del traffico in Nord America è aumentato del 17%, in Europa è incrementato "solo" del 2%.

Questo dato, sottolinea lo studio, è influenzato da Paesi dell'Europa meridionale come l'Italia (-7%) e la Spagna (-13%). E in Italia Palermo e Roma riescono a battere non solo alcune delle più grandi città europee come Parigi e Bruxelles, ma anche megalopoli come Pechino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X