Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Aria di revival a Las Vegas: riecco la Super 8
TECNOLOGIA

Aria di revival a Las Vegas: riecco la Super 8

ROMA. Tra droni, case connesse, auto che si guidano da sole e visori per la realtà aumentata al Ces di Las Vegas, la più grande fiera al mondo dell'elettronica al consumo che si chiude domani, spunta un filone 'revival'.

Vede la rinascita di dispositivi di un'epoca che fu, come la videocamera Super 8, amata da registi del calibro di Quentin Tarantino, Steven Spielberg, Christopher Nolan e J.J. Abrams che ha diretto
l'ultimo episodio di Star Wars.

Kodak ha mostrato a Las Vegas, in anteprima, le immagini della nuova videocamera riveduta e corretta in chiave digitale.

Arriverà in edizione limitata il prossimo autunno.

Un altro modello meno costoso è invece previsto per il 2017. La Super 8 venduta a partire dal 1965 e grande protagonista dei filmini amatoriali, è entrata in crisi con l'arrivo delle videocassette. Kodak ha smesso di produrla nel 1982 ma ha continuato a produrre pellicole compatibili.

«Il fatto che Kodak stia realizzando una nuova Super 8 è un sogno che si avvera», ha commentato entusiasta J.J. Abrams che ha prodotto anche un film intitolato Super 8, in omaggio alla pellicola.

Ma al Ces l'operazione nostalgia non finisce qui. Ci rientra anche il giradischi, forte del grande rilancio del vinile. Sony lo reinventa aprendosi, anche in questo caso, al mondo digitale: il modello visto alla fiera dell'elettronica si chiama PS-HX500 ed è in grado di convertire la musica da vinile in file audio ad alta risoluzione. Il dispositivo del colosso giapponese ha anche un design elegante e minimalista, sarà disponibile a partire da maggio. E a Las Vegas c'è spazio per un'altra vecchia gloria come Polaroid che ha approfittato dell'evento per presentare la nuova Snap+, versione migliorata della fotocamera istantanea presentata a settembre scorso all'Ifa di Berlino. Ha un display touch e può registrare video in full Hd.

Affianco alla tecnologia 'vintage', a Las Vegas il trend principale di questa edizione oltre alle auto connesse - sembra quasi che il Ces si stia 'mangiando' sul fronte tecnologico il Salone dell'auto di Detroit che inizia tra pochi giorni - è la realtà aumentata e la realtà virtuale. Grazie anche alla spinta degli Oculus Rift, il visore di proprietà di Facebook, i cui preordini si sono aperti poche ore fa.

«Crediamo che la realtà aumentata sia la prossima e principale piattaforma di computer, cambierà il modo in cui ci connettiamo e comunichiamo», ha spiegato Mark Zuckerberg. Il caschetto permette a chi lo indossa una esperienza totalmente immersiva, come nei videogiochi. Sarà disponibile da questa primavera e farà gola in prima battuta agli amanti dei gadget (il prezzo non è proprio accessibile, si aggira intorno ai 600 euro) in seguito, dicono esperti e analisti, si allargherà al grande pubblico.

Su questo terreno si stanno già sfidando Samsung con il Gear VR, Google con Cardboard e Htc che al Ces ha lanciato la nuova versione del Vive Pre, che rispetto agli altri visori ha anche una fotocamera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X