Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Aumentano le dermatiti "da lavoro", scoperti 119 nuovi allergeni
SALUTE

Aumentano le dermatiti "da lavoro", scoperti 119 nuovi allergeni

In pericolo pure giardinieri, baristi, ristoratori, idraulici e falegnami. In aumento pure le dermatiti da 'gratta e vinci' tra i tabaccai.

ROMA. Aumentano le dermatiti 'professionali', spesso non riconosciute né denunciate: i casi noti sono circa 600 l'anno ma si stima un sommerso molto più numeroso e in aumento, e ciò 'per colpa' della crisi e della paura di perdere l'impiego denunciando una patologia lavorativa.

A segnalarlo sono gli esperti della Società Italiana di Dermatologia Allergologica Professionale e Ambientale (SIDAPA), riuniti per il congresso nazionale in corso a Caserta.

''E' necessario migliorare la segnalazione dei casi per ottimizzare la prevenzione'', affermano i dermatologi sottolineando che i nuovi allergeni che possono provocare dermatiti in ambiente lavorativo scoperti negli ultimi 8 anni sono 119, su un totale di 172 nuovi allergeni individuati, e sono in crescita a un ritmo di circa 20 all'anno.

Ben il 40% delle dermatiti, avvertono gli esperti, è causato da allergeni che si incontrano appunto in ambiente di lavoro. A rischio soprattutto chi è impiegato in centri estetici, ma sono molto diffuse anche le dermatiti da farmaci tra medici, infermieri e badanti. In pericolo pure giardinieri, baristi, ristoratori, idraulici e falegnami. In aumento pure le dermatiti da 'gratta e vinci' tra i tabaccai.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X