Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Must di stagione? Resistono le pellicce ecologiche
MODA

Must di stagione? Resistono le pellicce ecologiche

ROMA. Anche per la stagione invernale 2015 la pelliccia ecologica è un must del guardaroba femminile, sia perchè placa le nostre coscienze animaliste, sia perchè bisogna ammettere che soddisfa i capricci della nostra vanità con una spesa contenuta. Colorata a tinte fluorescenti e disinvolta nei modelli corti e misti ad eco-pelle, l'eco-pelliccia diventa un capo passe-partout anche per occasioni importanti.

Ma se proprio non è possibile liberarsi della vecchia pelliccia ereditata dalla mamma, ecco che la soluzione arriva
dal brand dei capi antipioggia per eccellenza, K-Way, che ha inventato il servizio FurBe: una rete di pelliccerie sparse in tutte le più grandi città italiane, che trasforma le vecchie pellicce portate dalle clienti in K-Way, con tanto di coulisse, cerniere, cappuccio e soprattutto fodera impermeabile reversibile.

Su Rama è stata scelta come e-tailer la storica pellicceria Bertoletti 1882.

Regina delle pellicce ecologiche è Stella McCartney, che con la sua collezione autunno-inverno 2015-2016 presentata a Parigi ha proposto caldissime e candide giacche in pelliccia ecologiche da 'Regina delle nevi'. La stilista inglese, che da sempre propone una moda 'politically correct' verso gli animali e l'ambiente, si affida a veri e propri maestri nella realizzazioni di fibre, che riescono ad ottenere lo stesso effetto di una pelliccia naturale senza torcere nemmeno un pelo a nessun animale.

Rimane molto in voga la Kidassia, impropriamente definita pelliccia, anche se si tratta del lungo pelo delle capre. La Kidassia è diventata un vero cavallo di battaglia già da due stagioni, nella versione candida o total black, della stilista Elisabetta Franchi. Moschino propone invece diverse pellicce ecologiche, sui toni del giallo limone o del fucsia, che possono risultare deliziosamente splendenti anche nelle più fredde giornate invernali.

Da Armani troviamo un voluminoso giaccone di Kidassia bianco ghiaccio con punte sfumate verso l'azzurro e il grigio. Nella linea Emporio è in eco-pelliccia il corto giubbotto colorato di nero, viola o blu cobalto. Il brand Cannella lancia la sua campagna girata nei luoghi culto di Roma dal Colosseo alla Fontana di Trevi, da Ponte Milvio a Villa Borghese, con protagonista la sensuale Bianca Guaccero, fotografata da Gian Marco Chieregato, che indossa gilet e giacche di pelliccia ecologica nei colori marsala, cedro e ancora nel blu cobalto.

Catturano l'attenzione anche inserti in eco-pelle, pizzo, raso. E ancora da Cannella, la pelliccia, rigorosamente eco, effetto astrakan, alterna tagli corti ed eleganti a modelli lunghi più sportivi con chiusura a zip o nei modelli più anni Settanta.

Infine, qualche stagione fa c'era stato il boom dei piumino-gilet, che torna stavolta in versione pelliccia ecologica in colori fluo, nei pastello o in un drammatico color rosso rubino. Cromie caramello e lunghezza fino alla caviglia
caratterizzano i gilet in eco-pelliccia di Stella McCartney, modelli da indossare su pantaloni e maglia in tinta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X