Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AISM

Sclerosi multipla, tornano in piazza le mele della ricerca

ROMA. Oggi e domani torna in 4 mila piazze italiane 'La Mela' dell'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism), manifestazione organizzata sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con lo scopo di informare, sensibilizzare, sostenere la ricerca scientifica ed i servizi per i giovani con sclerosi multipla (sm). Per il secondo anno consecutivo lo chef Alessandro Borghese è il 'volto' della campagna.

La sclerosi multipla oggi in Italia colpisce 75 mila persone, e il 50% sono giovani. Cronica e imprevedibile, è la prima causa di invalidità tra i giovani dopo gli incidenti stradali. La malattia si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell'equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. La 'Mela di Aism' nasce non solo per garantire sostegno alla ricerca sulla sm, ma per far vivere tutti i progetti di Aism a supporto dei giovani con sm: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio, prodotti editoriali pensati per rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella loro vita quotidiana, sanitaria, sociale e lavorativa e un blog (www.giovanioltrelasm.it) dove tutti possono riconoscersi. La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi.

Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica. Fino al 12 ottobre all'evento è legato anche l'SMS solidale 45591 del valore di 1 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile e CoopVoce.

Una parte dei fondi raccolti nelle piazze e con l'sms solidale andranno a sostenere i progetti scientifici che riguardano l'ambito della sm progressiva ancora oggi orfana di terapie. Sono un milione di persone con sm nel mondo e 25 mila solo in Italia le persone colpite da forma progressiva di sclerosi multipla. Proprio oggi, inoltre, dal congresso Ectrims sulla sm in corso a Barcellona è stato annunciato uno studio di Fase III con una nuova molecola, ocrelizumab, che apre nuove speranze per la lotta alla forma progressiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X