Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Nasce un nuovo sito per tradurre le cartelle cliniche
LA NOVITA'

Nasce un nuovo sito per tradurre le cartelle cliniche

ROMA. Arriva un aiuto per interpretare e tradurre le cartelle cliniche dei bambini gravemente malati: si chiama T4C ed è il primo sito ideato e costruito per tradurre cartelle cliniche dei piccoli ammalati che necessitano di viaggi sanitari della speranza.

La struttura sanitaria, l'Ospedale o il medico pediatra clicca sul sito www.translators4children.com/it/ ed invia la cartella clinica o il fascicolo medico da tradurre: "Una volta accolta la traduzione dal Board, e con l'approvazione dei medici, si parte con la traduzione del documento che a seconda delle lunghezza e complessità e della disponibilità dei volontari che sono sempre operativi può risolversi in poche ore o qualche giorno" racconta Marco Squicciarini ideatore.

"Una cattiva diagnosi può dipendere anche da un misunderstanding linguistico. Quindi una volta che due o tre interpreti hanno tradotto la cartella clinica, questa viene restituita al sistema, che la rimanda ad un editor e un revisore, tra medici e traduttori che conoscono entrambe le lingue in gioco in quel caso, e che si occupano di validare la traduzione e la qualità del lavoro" spiega Maria Rosaria Buri, professore aggregato di interpretariato e traduzione presso l'Università del Salento. T4C nasce dall'esigenza di garantire un diritto umano fondamentale: il diritto alla salute, in particolare per i bambini ed un progetto senza fini di lucro. Oggi il team può contare sulla collaborazione di oltre 1.000 volontari tra medici (68 pediatri specializzati che riescono a coprire ogni specializzazione in pediatria) e linguisti (traduttori e interpreti).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X