Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA CAMPAGNA

"Banditi in natura", al via il gioco dell'oca contro il bracconaggio

ROMA. Oggi prende il via 'Banditi in Natura', la campagna nazionale di comunicazione e sensibilizzazione dell’Uiza (Unione Italiana Zoo e Acquari) e ideata da Eduzoo, il gruppo degli educatori dell'associazione, per coinvolgere il pubblico ad entrare in azione in prima persona per contrastare il fenomeno del bracconaggio, che a livello internazionale, ma anche nazionale, è ancora oggi una delle più importanti minacce per la sopravvivenza di molte specie animali.

Anche il nostro Paese, infatti, è spesso teatro di azioni di bracconaggio, alimentate da credenze popolari o tradizioni culturali e gastronomiche radicate nei secoli: tra gli animali destinati al consumo alimentare, alcuni sono ottenuti con pratiche illegali, come i datteri di mare e i passeriformi uccisi con la pratica dell’uccellagione.

Il Parco Natura Viva di Bussolengo aderisce alla campagna organizzando un gioco dell’oca vivente con due particolarità: i bimbi vestono i panni delle “pedine” mentre le specie animali ospitate al Parco maggiormente colpite in natura dalla caccia illegale, svolgono la funzione di “tappa”. Nessun dado per avanzare lungo il percorso, ma una valigia piena di oggetti provenienti dal commercio illegale degli animali per offrire ai giocatori gli indizi necessari alla volta della tappa successiva.

“Le Nazioni Unite stimano nel bracconaggio e nel commercio illegale un giro d’affari di 23 miliardi di dollari all’anno, terzo dopo quello derivante da armi e droga”, afferma Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva di Bussolengo e Presidente dell’ Uiza. “E non è più soltanto la povertà o il bisogno di un veloce arricchimento ad armare i bracconieri, ma il benessere e la ricchezza delle nuove economie emergenti, disposte a pagare prezzi altissimi per oggetti considerati 'di pregio'. Il numero dei rinoceronti bracconati nel 2008 era di 85; l’anno scorso sono entrati nel mirino dei cacciatori illegali 1.215 esemplari. In situazioni analoghe e gravissime anche scimpanzè, ghepardi, tigri, leopardi delle nevi, Ibis e Grifoni, solo per citare alcune delle specie che il Parco Natura Viva si occupa di tutelare”.

Obiettivo primo della campagna “Banditi in natura” è dunque informare. I bimbi partecipanti al gioco dell’oca vivente sono aiutati lungo il percorso da guide esperte, pronte a offrire spiegazioni “a misura di bambino” di una realtà cruda che mette a repentaglio la conservazione della biodiversità di tutto il mondo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X