Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Stile e naturalezza in casa: il cemento diventa decorativo
TENDENZA 2015

Stile e naturalezza in casa: il cemento diventa decorativo

di

PALERMO. Tra le tendenze di arredamento 2015 a primeggiare sono i rivestimenti realizzati in cemento. Quello che fino a poco tempo fa era un materiale scelto solo dai puristi dell’architettura per ricreare in casa un’estetica industriale e ricercata, adesso inizia ad avere un crescente consenso anche tra produttori e consumatori. Da solo o unito ad altri materiali quali pietre, marmi e soprattutto ceramiche, il cemento conferisce stile e naturalezza a tutti gli ambienti della casa. «L’utilizzo del cemento, declinato anche su superfici ceramiche, è una delle tendenze che va per la maggiore in questo 2015 - conferma Andrea Serri, responsabile comunicazione Confindustria Ceramica e Cersaie -. I rivestimenti cementizi, legati ad elementi ceramici, presentano non solo proprietà specifiche, ma anche notevoli vantaggi. Primo fra tutti - sottolinea Serri - il progressivo aumento delle dimensioni delle piastrelle. Oggi vengono realizzate lastre anche nei formati 80x80 e persino 150x300. Questo permette di rivestire grandi ambienti con pose senza fuga o con una fuga ridotta al minimo ricreando un importante senso di continuità. A questo aspetto - continua Serri - si aggiunge la possibilità di avere prodotti facili da pulire, durevoli nel tempo, con texture e colori che si adattano a diversi gusti ed esigenze».

Dalle varie sfumature di grigio tipiche del cemento a quelle del beige che ricordano il cotto, dalle superfici antiscivolo ideali per ambienti esterni a quelle più lisce destinate agli spazi interni; sono tante le aziende che propongono diverse soluzioni per rivestire al meglio la nostra casa. «Già con la collezione Caterina Sforza, lanciata nel corso di Cersaie 2013, e ora con quella Zenit, abbiamo cercato di proporre alternative che si sposano bene sia con arredamenti moderni che con quelli più classici - spiega Alessandra Andalò, responsabile marketing di Cedir -. Nella linea Caterina Sforza, in particolare, a partire dalla scelta del nome, abbiamo voluto evidenziare la forte personalità del prodotto ingentilito da grafiche floreali. Nella serie Zenit, invece - prosegue Andalò -, abbiamo dato spazio alle marcate variazioni di colore presenti sia all'interno della piastrella che tra una piastrella e l’altra».

Bianco ossigeno, grigio mercurio, nero tungsteno. Questi, invece, i colori che caratterizzano la collezione Re-use del marchio Provenza proposto dal gruppo Emilceramica. In questa linea l’essenzialità e il rigore del cemento incontrano la ricchezza del marmo, dando vita a un prodotto particolarmente elegante. «Il leitmotiv di questa collezione - chiarisce Marco Scarabelli, responsabile marketing operativo del gruppo Emilceramica - è quello di sdoganare il cemento da materiale costruttivo, dalla forte impronta industriale, a elemento decorativo sobrio e naturale che, in unione al marmo, acquista connotazioni di unicità ed eleganza». Vuole, infine, evocare il sapore del cotto, interpretato in chiave moderna, la collezione Keramos del gruppo Fincibec. «Keramos è un grès porcellanato che trae ispirazione dall'anima attuale del cemento - evidenzia Raffaella Borelli, responsabile vendite di Fincibec -. Al formato quadrato e rettangolare, si aggiunge quello esagonale che risulta molto accattivante».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X