Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ANIMALI

Le adozioni dei cani a distanza: l'iniziativa tra i banchi di scuola

di

PALERMO. Adotta un cane a distanza a Palermo. L’iniziativa riguarda gli amici a quattro zampe del rifugio «Eureka» e coinvolge diverse scuole del Palermitano, dalle elementari ai licei. «Il progetto si divide in due momenti - dice Alessandra Musso, responsabile Lida Palermo - una fase di sensibilizzazione e una di adozione. Andiamo nelle scuole, raduniamo le classi in aula magna e parliamo di tutto: dalla vivisezione alla sterilizzazione e tante altre tematiche animaliste. Una volta terminata la trattazione, i bambini scelgono un cane e, mensilmente, avverrà la raccolta».

Purtroppo, in questi tempi, molte persone non possono permettersi di avere in casa un amico a 4 zampe. Non si ha tempo o spazio. Tuttavia, gli amanti degli animali, con un piccolo contributo, possono aiutare i pet meno fortunati. I bambini ricevono un simbolico certificato di adozione a distanza che, spesso, viene appeso in aula. «Lo scorso anno - continua Alessandra Musso - abbiamo girato 4 scuole, la maggior parte delle quali istituti di scuola media inferiore». Gli incontri hanno entusiasmato così tanto il personale scolastico che le docenti hanno deciso di far scrivere temi e realizzare cartelloni agli alunni sulle tematiche trattate, rendendo la didattica ancora più divertente per i bambini. «L’obiettivo è stato quello di entrare nelle scuole e sensibilizzare i giovani proprio perché i cambiamenti importanti si hanno a partire dall’informazione che viene data e si comincia proprio dai più piccoli».

Informazione e sensibilizzazione, quindi, a 360 gradi. La sensibilità dei docenti ha permesso che il progetto giungesse al suo secondo anno: «Alcuni insegnanti hanno fatto da intermediari tra noi e i dirigenti, così i progetti sono andati avanti. La risposta è stata ottima sia da parte dei bambini piccoli che degli alunni più grandi, i quali hanno chiesto se vi fosse la possibilità di venire al rifugio e far visita di persona al loro amico a 4 zampe e agli altri cuccioli, portando cibo e coperte». L’iniziativa ha destato grande entusiasmo fra le scolaresche. Alcuni alunni hanno anche affermato che da grandi vorrebbero fare i volontari. «L’entusiasmo dei ragazzi è contagioso e ti travolge. Per esempio, alla scuola media Cirincione di Bagheria gli alunni hanno realizzato un cortometraggio proprio su varie tematiche legate al mondo animale, come i combattimenti e la vivisezione». Durante i vari incontri è stata data, inoltre, particolare rilevanza alla tematica degli animali nei circhi: «Ogni anno le scolaresche vanno al circo. Tuttavia, dopo i vari racconti, alcuni alunni e insegnanti hanno deciso di non partecipare più. Liberiamoli tutti, dicevano». L’iniziativa continuerà proprio per dare un piccolo aiuto ai pet in difficoltà, ai quali manca l’affetto e il calore di un padrone. Le scuole interessate al progetto possono visitare la pagina Facebook «Lida Palermo».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X