Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LE STIME

Tumore ai polmoni nelle donne: nel 2015 ucciderà più di quello al seno

ROMA. Tra le donne il cancro ai polmoni quest'anno comincerà ad uccidere di più di quello al seno: infatti, si stima che nel 2015 i tassi di mortalità del primo supereranno quelli del secondo per la prima volta in Europa; trend atteso e dovuto ai comportamenti femminili rispetto al fumo che ancora resta la più importante causa di morte per tumore in Europa.

Sono alcune proiezioni per il 2015 dello studio italo-svizzero sui decessi nei 28 paesi dell'Ue, pubblicato su Annals of Oncology e diretto da Carlo La Vecchia dell'Università di Milano. Per quanto il numero totale di morti nelle donne rimarrà poco più alto per tumore della mammella rispetto al polmone (90.800 contro 87.500), il tasso di mortalità femminile per cancro del polmone è cresciuto del 9% dal 2009, arrivando a 14,24 decessi per 100.000 donne, quello per il cancro al seno è invece diminuito del 10,2% dal 2009 a 14,22 decessi per 100 mila donne.

Si conferma, secondo i dati della ricerca, il trend in diminuzione della mortalità per tutti i tumori, eccetto il cancro ai polmoni tra le donne e quello al pancreas per entrambi i sessi. Quanto al numero complessivo di decessi nel 2015, si stima ve ne saranno in tutto 1.359.100 nei 28 stati Ue (766.200 maschi e 592.900 femmine), corrispondenti a tassi di 138,4 decessi per 100.000 uomini e 83,9 per 100.000 donne e a una riduzione rispettivamente del 7,5% e 6% dei decessi dal 2009, nonchè a una rispettiva riduzione del 26% e 21% dall'anno del picco di mortalità, il 1988. Attesi oltre 325.000 morti in meno nel 2015 rispetto al 1988.

L'aumento del tasso di mortalità per cancro al polmone della donna era atteso e dipende dal fatto che lei ha iniziato a fumare più tardi dell'uomo: l'effetto di questo comportamento a rischio si vede soprattutto in Gran Bretagna (mortalità di 21 donne ogni 100.000) dove la donna iniziava a fumare già durante la seconda guerra mondiale. Ma il problema non tarderà a manifestarsi negli altri paesi Ue dove il '68 ha segnato l'avvio di questo comportamento dannoso anche tra le altre donne europee.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X