Lunedì, 24 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Sanremo

Home Sanremo Sale l'attesa per il Festival: un Baglioni a tutta musica e l'omaggio ai grandi
ALL'ARISTON

Sale l'attesa per il Festival: un Baglioni a tutta musica e l'omaggio ai grandi

sanremo, Claudio Baglioni, Sicilia, Sanremo
Italian singer and Sanremo Festival artistic director Claudio Baglioni (L), Swiss-Italian TV showgirl Michelle Hunziker (C) and Italian actor Pierfrancesco Favino (R) pose before the press conference to present the 68th Sanremo Italian Song Festival in Sanremo, Italy, 05 February 2018. The festival will run from 06 to 10 February. ANSA/CLAUDIO ONORATI

SANREMO. Il premio alla carriera a Milva, i tributi ai grandi compositori e artisti, Fiorella Mannoia sul palco per la serata finale con un brano di Ivano Fossati. Ultime pennellate all’arcobaleno di Sanremo per Claudio Baglioni, che ha detto basta ad «astronauti, sportivi, performance extra», per costruire un festival che avesse «un’unica stella polare, la musica», dopo anni in cui «è diventato sempre più un evento mediatico». Del resto, sottolinea, «la Rai ha voluto me, musicista, interprete, compositore, cantante come direttore artistico del festival della canzone».

A poche ore dal debutto, Sanremo aspetta il ciclone Fiorello, spera con il fiato sospeso che Laura Pausini guarisca da febbre alta e laringite e possa cantare «in mezzo alla gente» davanti all’Ariston, sposa il no alla violenza sulle donne adottando come simbolo un ranuncolo, che Michelle Hunziker propone anche per i cantanti in gara, e lanciando l’hashtag #iosonoqui.

Uno dei leitmotiv saranno gli omaggi alla «bellezza che tanti ci hanno lasciato nella musica», annuncia Baglioni. Si comincerà con Luis Bacalov: «Con Gianni Morandi interpreteremo l’ultimo arrangiamento scritto dal maestro; con Il Volo renderemo omaggio a Sergio Endrigo, con Gino Paoli e Danilo Rea ricorderemo Bindi e De André, con Piero Pelù faremo un tributo a Battisti e poi ci saranno omaggi a Luigi Tenco e a Giorgio Gaber». Il direttore artistico raccoglie anche l’appello lanciato da Cristiano Malgioglio e sostenuto da tanti artisti sui social per il premio alla carriera a Milva: a ritirarlo, venerdì, sarà la figlia Martina Corgnati.

Baglioni glissa sull'attacco di Antonio Ricci, papà di Striscia la notizia ("Ho altro da fare in questi giorni"), ma respinge al mittente i sospetti di conflitto di interesse con Friends &Partners, agenzia di management alla quale fanno capo numerosi artisti presenti al festival. «Sono legato alla F&P da un contratto in esclusiva per i live e alla Sony per la distribuzione dei miei album. Non ho ricevuto nessuna pressione da questi ambienti, semmai ci hanno provato ex ministri, prelati ed altri amici», precisa. Il cast di Sanremo rispecchia «la situazione gestionale della musica dal vivo in Italia": il conflitto di interessi «ci sarebbe stato, ma al contrario, se avessi evitato gli artisti F&P». E il direttore di Rai1, Angelo Teodoli, spiega che «l'unico contratto tra la Rai e la società riguarda lo staff di Baglioni, in virtù dell’esclusiva biennale che il direttore artistico ha con Friends &Partners».
Se Michelle Hunziker, senza il «cuscino Pippo Baudo» sul quale si adagiò nel 2007, è pronta a tornare sul palco «con più sicurezza», Piefrancesco Favino è a Sanremo per prendersi in giro. «E' una cosa sanissima. Stare su un palco fa parte della mia vita, anche se non su questo palco. Ma Sanremo è un’icona del nostro paese e per questo sono contento di affrontare questa sfida elettrizzante. Certo non mi aspettavo quest’atmosfera da nazioni Unite», scherza l’attore, che potrebbe sorprendere ballando e cantando.

Quanto al plotone ospiti, che Baglioni coinvolgerà in duetti sulle sue hit (ma non solo), Nek-Pezzali-Renga proporranno una loro versione di Strada Facendo. Sting, atteso sul palco mercoledì sera (e poi al Forte Santa Tecla per un live a sorpresa), si esibirà con Shaggy in un omaggio alla musica italiana, forse con un pezzo di Zucchero, mentre James Taylor duetterà con Giorgia. Sul fronte internazionale, gli ultimi rumors riguardano la possibilità (remota) che approdi al festival il cantautore britannico Rag'N'Bone Man. E Tim annuncia, per il secondo anno consecutivo, l’impegno di Mina come testimonial al festival: sabato 'apparirà' sul palco, probabilmente sotto forma di ologramma, nei nuovi spot.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X