Domenica, 29 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Salute

Home Salute Tampone rapido o molecolare e quanto tempo dopo un contatto va fatto? Tutti i consigli
LA GUIDA

Tampone rapido o molecolare e quanto tempo dopo un contatto va fatto? Tutti i consigli

coronavirus, green pass, Tampone, vaccino, Sicilia, Salute
Un farmacista esegue un tampone

I contagi da Covid 19 nelle ultime settimane si stanno moltiplicando. Molti italiani in questi giorni sono impegnati in una sorta di gimkana per evitare di trascorrere le vacanze di Natale in quarantena per un sospetto contatto o, peggio, con il virus.

Il metodo più efficace per sapere se si risulta positivi o meno è, naturalmente, sottoporsi ad un tampone all'insorgere di sintomi che possano far pensare al Coronavirus.

Il tampone dopo un contatto a rischio

I medici consigliano di effettuare un tampone dopo 48 ore dal contatto sospetto, ovvero quando si teme di aver frequentato qualcuno poi risultato positivo al Coronavirus. Può accadere a scuola, in ufficio o persino in casa con un familiare. Il test dopo due giorni, però, andrebbe ripetuto dopo 5 giorni.

Il motivo per cui è necessario che trascorra qualche giorno è che il virus può essere rilevato solo dopo 48 ore da un tampone molecolare e dopo 72 ore anche dal tampone rapido. Il rischio, altrimenti, che venga fuori un falso negativo, il che comporterebbe che un contagiato continui ad andare in giro tranquillamente, tra l'altro con un esito negativo in tasca.

Tampone quando si hanno sintomi

Nel caso in cui certi sintomi ci inducono a pensare di essere positivi al Covid, il tampone può essere effettuato immediatamente. Se ci sono i sintomi, infatti, vuol dire che il virus ha terminato il suo periodo di incubazione e si sta già manifestando.

Tampone rapido o molecolare, le differenze

Il tampone molecolare permette di diagnosticare la presenza di una infezione attiva da coronavirus. L’esito del test è disponibile fra le 12 e le 72 ore. Al momento è considerato il test più attendibile. Il test antigenico, o test rapido, viene eseguito mediante tampone rinofaringeo, come il molecolare ma in questo caso non si ricerca il genoma del virus ma solo alcune componenti. In questo caso servono solo pochi minuti per ottenere l’esito. Il test rapido è meno attendibile del molecolare ma è indicato se serve indagare la situazione in tempi molto brevi. Entrambi i test sono validi per ottenere il Green pass che con il molecolare avrà validità di 72 ore, col rapido di 24 ore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X