Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Salute

Home Salute Palermo, al Buccheri la Ferla nuova tecnica per tumore alla vescica

Palermo, al Buccheri la Ferla nuova tecnica per tumore alla vescica

PALERMO.  L'ospedale Buccheri La Ferla è l'unico centro della Sicilia occidentale in cui si usa, da dicembre, la nuova tecnica per  il trattamento e la gestione del tumore alla vescica. Si tratta della diagnosi foto dinamica (Pdd).    
La cistoscopia a fluorescenza si esegue iniettando in vescica mediante catetere un liquido particolare che, attraverso una luce polarizzata, colora la parete vescicale normale in blu e le eventuali aree tumorali in rosso. Mette in evidenza aree anomale della mucosa delle vie urinarie, apparentemente sane all'occhio umano e alla cistoscopia standard, ma in cui ci sono già alterazioni cancerose in atto. Rispetto alla tecnica tradizionale a luce bianca: migliora del 40% il rilevamento di lesioni tumorali, rileva il 67% in più di lesioni Cis, rileva il 30% in più di pazienti affetti da cancro della vescica.  
«Abbiamo già effettuato 35 cistoscopie a fluorescenza - spiega Danilo Di Trapani - Il 70% sono risultate positive. La tecnica viene adoperata sui pazienti che ne hanno effettivo bisogno seguendo protocolli controllati e come altamente raccomandato dalle linee guida europee e dai consessi internazionali. Va utilizzata nei casi che presentano frequenti recidive, citologie positive, precedenti neoplasie di alto grado, tumori multifocali, carcinoma in situ».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X