Sabato, 22 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lungo applauso per l'addio a Sassoli, in Sicilia bandiere a mezz'asta

Lungo applauso per l'addio a Sassoli, in Sicilia bandiere a mezz'asta

Sicilia, Politica
Bandiere a mezz'asta nella sede del governo regionale a Palazzo Orléans a Palermo

Un sentito applauso corale ha  accompagnato l’uscita del feretro di David Sassoli dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, a Roma, al termine dei funerali di Stato dello scomparso presidente del Parlamento europeo. All’esterno, mentre il feretro veniva caricato sull'auto funebre, hanno applaudito anche i presenti rimasti davanti alla basilica. Poi sulla piazza è calato il
silenzio.

Il presidente del parlamento europeo sarà tumulato a Sutri, Comune dove era già stato residente e a cui era molto affezionato. E’ stata una sua volontà quella di essere seppellito nel borgo della Tuscia. «Non lo vedremo più prendere il caffè nei bar della città, nè fare la spesa nei negozi, nè parlare in strada e intrattenersi con i cittadini con i suoi modi gentili - avevano detto dal Comune il giorno della sua morte - era amico di ognuno di noi, teneva al bene di Sutri, che aveva adottato come sua dimora. Sentiremo la sua mancanza». Di fronte al cimitero comunale, in attesa del feretro, ci sono le autorità politiche e militari del Viterbese, tra cui il vicesindaco di Sutri Lillo De Mauro, che in campagna elettorale aveva ricevuto l’endorsment dello stesso Sassoli.

Oggi in tutti i palazzi pubblici siciliani saranno esposte le bandiere a mezz'asta in segno di lutto

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X