Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica In Sicilia alunni disabili senza assistenza, la Regione vuole un'indagine dell'Ars
SCUOLA

In Sicilia alunni disabili senza assistenza, la Regione vuole un'indagine dell'Ars

I fondi sono stati stanziati a maggio, ma il servizio non è stato attivato negli istituti della maggior parte delle province

La Regione chiede all’Ars di istituire una commissione ispettiva per accertare chi abbia la responsabilità dei ritardi nell’attivazione dei servizi di assistenza che consentano ai disabili di andare a scuola. È l’epilogo di uno scontro che sta spaccando anche la maggioranza, con la Lega apertamente critica verso il governo. Nelle scuole della maggior parte delle province non sono ancora stati chiamati in servizio gli assistenti che curano l’igiene personale dei disabili. Un servizio indispensabile, finanziato a maggio dalla Regione con 4 milioni e che Comuni ed ex Province dovevano attivare in accordo con i presidi per potenziare l’assistenza di base già fornita dai bidelli, e dunque dallo Stato, dietro pagamento di uno straordinario. Ma moltissimi dei 1.300 disabili gravissimi censiti l’anno scorso sono ancora a casa, perché senza assistenza.

Della vicenda racconta ogni aspetto Giacinto Pipitone in un articolo sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X