Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Reddito di cittadinanza, Di Maio: "Sì ai miglioramenti, ma la misura è sotto attacco"
M5S

Reddito di cittadinanza, Di Maio: "Sì ai miglioramenti, ma la misura è sotto attacco"

Il ministro: "Io sono il primo a dire che non sta funzionando il sistema della domanda e dell’offerta. Ma c'è una classe politica che in questo momento, dopo che sta provando a riprendersi il vitalizio, attacca il welfare"

«Il reddito di cittadinanza à sotto attacco in questo momento. Io sono il primo a dire che non sta funzionando il sistema della domanda e dell’offerta. C'è gente sul mercato del lavoro disponibile, ci sono imprenditori che fanno proposte, ma questi due mondi non si stanno incontrando perchè non stanno funzionando i sistemi dei centri per l’impiego e dei software che devono assistere i centri per l’impiego». Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine di un appuntamento elettorale a Salerno.

«Ben vengano tutti gli interventi che servono a dire che, se un datore di lavoro fa una proposta dignitosa ad un precettore del reddito e quello la rifiuta, quello può perdere il reddito. Ben vengano tutte queste proposte - aggiunge - ma non accetto lezioni sul reddito di cittadinanza da chi, prima delle due leggi che ho firmato io, il decreto Dignità e il reddito di cittadinanza, in questo Paese aveva costruito un sistema di assunzioni per i giovani con i voucher che avevano provocato una concorrenza al ribasso».

«Se c'è qualcosa da migliorare, miglioriamola. In piena pandemia ha salvato la vita a milioni di persone - rimarca Di Maio - nel post-pandemia, perfezioniamo il sistema della domanda e dell’offerta». Poi ricorda che «da ministro del Lavoro avevo stanziato 1,5 miliardi per i centri per l’impiego in tutta Italia e ancora non sono stati spesi dalle Regioni».

«C'è una classe politica che in questo momento, dopo che sta provando a riprendersi il vitalizio e con gli stipendi che mi sembrano molto più generosi di quelli degli italiani, e credo sia ingiusto che questa classe politica attacchi gli strumenti di welfare», conclude.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X