Domenica, 13 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, Sileri: "Luglio sarà il mese della svolta, non preoccupiamoci delle varianti"
IL SOTTOSEGRETARIO

Coronavirus, Sileri: "Luglio sarà il mese della svolta, non preoccupiamoci delle varianti"

coronavirus, Pierpaolo Sileri, Sicilia, Politica
Pierpaolo Sileri

"Le cose stanno andando bene e non dobbiamo continuare a preoccuparci di varianti", ma è necessario continuare a rispettare le regole e "tutti quanti dobbiamo sapere che il mese di luglio sarà la svolta completa e assoluta": lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, nella trasmissione di Rai 1 "Domenica in".
Riferendosi alle notizie recenti relative alla resistenza di alcuni vaccini anti Covid alla variante indiana, ora chiamata 'Delta', il sottosegretario ha rilevato: "Lasciate preoccupare lo Stato delle varianti. Stiamo monitorando, stiamo controllando, le cose stanno andando bene. La popolazione - ha proseguito - deve sentirsi libera, protetta grazie alla vaccinazione e grazie a ciò che noi stiamo facendo. Lasciamo alle nostre spalle il terrore che abbiamo vissuto lo scorso anno e ricominciamo a vivere rispettando le regole. Questo significa: evitiamo gli assembramenti, indossiamo la mascherina e rispettiamo il distanziamento".
Il sottosegretario ha osservato che i decessi "purtroppo sono ancora 57, ma stanno calando in maniera drastica, come era previsto con l'andare avanti della vaccinazione e anche con l'arrivo dell'estate. Valle d'Aosta, Molise e Basilicata hanno zero pazienti ricoverati in terapia intensiva e la media nazionale del 9% di occupazione di terapie intensive e reparti di medicina sta scendendo drasticamente".

Per Sileri "dobbiamo tutti quanti sapere che il mese di luglio sarà la svolta completa e assoluta: avremo superato la metà della popolazione con almeno una dose di vaccino" e per settembre-ottobre si prevede di raggiungere una "protezione di comunità". In questa situazione, ha aggiunto, "perché dobbiamo pensare a una variante terribile e resistente al vaccino?".
Il sottosegretario è infine ottimista anche sulla possibilità che "nelle prossime settimane possa cadere, per i ristoranti, il limite di 4 persone al chiuso: con il procedere della vaccinazione e con il netto miglioramento dei numeri verrà tolto anche quello".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X