Martedì, 18 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Le Siciliane chiedono la doppia preferenza di genere alle elezioni regionali
LA NOTA

Le Siciliane chiedono la doppia preferenza di genere alle elezioni regionali

siciliane, Sicilia, Politica
Siciliane logo

L'introduzione della doppia preferenza di genere alle elezioni regionali. È quanto chiedono le Siciliane all'Ars. “È l'occasione per tutte le forze politiche di mostrare coi fatti e non a parole da che parte stare: chi vuole introdurre - scrivono le Siciliane su Facebook - la doppia preferenza di genere alle elezioni regionali si impegni sin da subito a portare questo tema dentro l’Ars”.

Non è possibile che “la Sicilia - come abbiamo già scritto nel nostro appello del 1° gennaio - sia una delle ultime regioni rimaste in cui non esiste la doppia preferenza di genere, ragion per cui soltanto 14 dei 70 deputati all’Ars sono donne. Dal 1947, a sedere sugli scranni di Sala d’Ercole sono state appena 46 donne sul totale degli 811 deputati eletti all’Assemblea. Poco più del 5 per cento”.

Noi pensiamo che la doppia preferenza di genere sia un’opportunità per le donne, non certamente l’obiettivo, bensì uno strumento che amplia la rappresentanza e che non può che favorire la partecipazione delle donne, che sono  il 51% della popolazione, per questo ci pare una rivendicazione più che  legittima.

Il tema non è la quota, come abbiamo ormai affermato e su cui abbiamo riflettuto insieme nella nostra assemblea. Il punto è avere uno strumento per aumentare la facoltà di scelta delle elettrici e degli elettori e alle donne di esserci. È un meccanismo - si legge nel post di Facebook - che conosciamo noi elettori ed elettrici: lo verifichiamo con efficacia nelle elezioni comunali e nelle europee. La possibilità di scegliere più nomi aiuta a votare le donne.

È un tema dibattuto e portato avanti da tanti anni, da tante donne, associazioni, che prima di noi e con noi si sono battute e si battono per la presenza delle donne nei luoghi decisionali tutti. Noi - concludono - raccogliamo il frutto della loro incessante azione, che non si è mai fermata, della loro battaglia che facciamo nostra, con voi, con loro”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X