Sabato, 06 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il bilancio della Regione è salvo: c'è l'ok da Roma al piano dei tagli
MAXI DISAVANZO

Il bilancio della Regione è salvo: c'è l'ok da Roma al piano dei tagli

Il governo Conte ha approvato lo schema di accordo che permetterà di spalmare in 10 anni l’ultima quota del maxi-disavanzo individuato nel 2018. Ciò, come riporta Giacinto Pipitone in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, permette alla Regione di "risparmiare" 400 milioni sul bilancio di quest’anno.

In questa maniera si potrà approvare almeno il bilancio provvisorio, sbloccando da subito la spesa della Regione (seppure in modo limitato a un dodicesimo del bilancio dell’anno scorso). Ieri, proprio in attesa di questo via libera l’Ars ha dovuto rinviare a lunedì la seduta che aveva all’ordine del giorno l’esercizio provvisorio.

Roma ha imposto un piano di rientro che vale 40 milioni subito e poi via via somme crescenti fino al 2029, quando il risparmio rispetto ai livelli di spesa corrente attuale deve raggiungere il miliardo e 740 milioni. Fra le misure c’è il blocco per tre anni del turn over dei dirigenti regionali, tagli alla spesa per il personale (-10% sul salario accessorio), la riduzione dei fondi all’Ars e ritocchi ai vitalizi dei deputati. Ma ci sono anche riforme che riguardano forestali e consorzi di bonifica.

L'articolo completo sull'edizione del Giornale di Sicilia in edicola

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X