Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica In Sicilia premiato il patto Pd-M5S, Lega ridimensionata e liste civiche bene nei grandi centri
L'ANALISI DEL VOTO

In Sicilia premiato il patto Pd-M5S, Lega ridimensionata e liste civiche bene nei grandi centri

amministrative, elezioni, Sicilia, Politica
Maria Terranova, M5S

Sono tre i messaggi che le urne consegnano ai partiti in Sicilia: le corse solitarie non pagano più, le alleanze a livello locale soffrono il peso politico delle liste civiche ed infine la strada che porta alla costruzione delle coalizione per le Regionali del 2022 è ancora molto lunga e per nulla scontata. È l'analisi del voto per le amministrative riportata da Giacinto Pipitone in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola.

Pd e M5S attendevano da queste elezioni il via libera per lavorare a un patto che ha come prospettiva le Regionali del 2022, risultato che li premia a Termini Imerese, dove la giovane candidata grillina Maria Terranova, sostenuta dai Dem, si è imposta al primo turno, ma che li penalizza a Barcellona Pozzo di Gotto dove il centrodestra vince nettamente.

Il Pd ha perso due città in cui ha governato, Marsala e Agrigento, e i grillini dove hanno corso da soli non hanno sfondato. Anche il centrodestra, dove si presenta unito, riesce a vincere. Determinante è poi il peso del civismo, Dietro cui spesso si nascondono i potentati locali.

L'articolo completo sull'edizione del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X