Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Appendino condannata a 6 mesi: "Resto sindaca di Torino ma mi autosospendo dal Movimento"
PROCESSO REAM

Appendino condannata a 6 mesi: "Resto sindaca di Torino ma mi autosospendo dal Movimento"

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, è stata condannata a sei mesi nell'ambito del processo Ream. Stessa condanna per l'assessore comunale al Bilancio, Sergio Ronaldo. Otto mesi, invece, per l'ex capo di Gabinetto Paolo Giordana.

"Porterò a termine il mio mandato da sindaca. Come previsto dal codice etico mi auto sospenderò dal Movimento 5 stelle", annuncia dopo la sentenza la prima cittadina, che è stata ritenuta responsabile di una imputazione di falso ideologico. Sono invece cadute due accuse di abuso in atti di ufficio è una seconda di falso.

"Oggi, dietro mia richiesta di rito abbreviato, è stata pronunciata sentenza per la cosiddetta vicenda Ream». A scriverlo sui social, la sindaca di Torino Chiara Appendino, che spiega: «Le accuse mosse alla sottoscritta, all’assessore al Bilancio, al mio ex capo di gabinetto e al direttore finanziario del Comune erano di aver imputato nell’esercizio di bilancio sbagliato una sorta di 'debitò atipico di 5 milioni di euro del Comune nei confronti della società Ream, generato nel 2012. Noi l’abbiamo iscritto, d’accordo con la società Ream, nel 2018, scelta per la quale anche la Corte dei Conti, pur sollecitata da più fronti, non ha mai mosso alcun rilievo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X