Venerdì, 07 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Regione, impugnato un comma della legge di stabilità sugli stagionali e neoassunti
CONSIGLIO DEI MINISTRI

Regione, impugnato un comma della legge di stabilità sugli stagionali e neoassunti

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato di impugnare l’articolo 10, comma 14, della Legge di stabilità 2020. Il provvedimento è stato disposto in quanto l’articolo 10, comma 14, "eccede dalle competenze statutarie violando la legislazione previdenziale di competenza legislativa esclusiva dello Stato, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettera o), della Costituzione in materia di previdenza sociale", si legge in una nota di Palazzo Chigi.

La norma impugnata contiene due distinte misure: la prima prevede lo sgravio dei contributi previdenziali ed assistenziali per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 28 febbraio c.a. per l’anno in corso (allo scopo è autorizzata la spesa annua di 10 milioni); la seconda prevede l’erogazione di contributi una tantum, mediante avviso pubblico, in favore dei lavoratori stagionali, atipici e discontinui del turismo e del commercio che non raggiungano il numero minimo di giornate ai fini del conseguimento del diritto alla corresponsione dell’indennità di disoccupazione (la spesa autorizzata è ugualmente di 10 milioni). Entrambe le misure trovano copertura finanziaria a valere sulla riprogrammazione di fondi extraregionali e POC.

«Il Consiglio dei ministri, nella seduta di oggi, ha impugnato solo un comma (il 14 dell’art. 10) della legge di stabilità varata dall’Assemblea regionale siciliana. Un ottimo risultato che voglio condividere con tutte le forze politiche presenti nel Parlamento siciliano». Questo il commento del presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, nell’apprendere che il governo nazionale ha impugnato un solo comma - marginale - della legge finanziaria regionale.

«Il governo regionale adesso - ha aggiunto Miccichè - potrà mettere in atto tutte le misure previste dalla legge e consentire alle imprese ed ai lavoratori di provare ad uscire dalla difficile recessione in cui è piombata la Sicilia a causa della pandemia da coronavirus».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X