Martedì, 26 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Reddito di cittadinanza a chi non può lavorare: dopo i sindaci anche M5s spinge per la nuova misura
ALLARME POVERTÀ

Reddito di cittadinanza a chi non può lavorare: dopo i sindaci anche M5s spinge per la nuova misura

Reddito di cittadinanza a chi non lavora. Il fronte si allarga e dopo i sindaci siciliani anche M5s, ora spinge sull'acceleratore per portare il progetto a compimento.

"Noi non possiamo più aspettare, nei prossimi giorni bisogna subito iniettare liquidità alle persone", dice il capo politico del movimento Vito Crimi in un'intervista a Radio Cusano Campus.

Crimi aggiunge: "Da oggi pomeriggio sarò in riunione permanente con i ministri 5 Stelle finchè non riusciremo a trovare proposte per fare in modo che dall'inizio della prossima settimana gli italiani possano andare in banca e trovare sul conto corrente i soldi per continuare a sopravvivere. Altrimenti fra 3 mesi non avremo un motore con cui ripartire. Il reddito di cittadinanza sta salvando milioni di persone in questo momento, se non ci fosse oggi avremmo 3-4 milioni di persone ancora più in difficoltà".

E lancia la proposta: "Dobbiamo estenderlo a tutte le persone che in questo momento non hanno un reddito perchè hanno perso il lavoro o perchè non possono lavorare a causa delle restrizioni".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X