Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, caso migranti: Musumeci scrive a Conte ma c'è lo sbarco a Messina
LA POLEMICA

Coronavirus, caso migranti: Musumeci scrive a Conte ma c'è lo sbarco a Messina

coronavirus, migranti, Nello Musumeci, Sicilia, Politica
La Sea Watch approdata a Messina

Concluse le operazioni di sbarco dei migranti dalla nave Sea Watch 3 approdata stamani nel molo Norimberga a Messina. Sono 194, tra cui 19 donne e 31 minori. Nessuno di loro presentava evidenti patologie o febbre, tuttavia sono stati messi in quarantena nel centro di accoglienza caserma Gasparro del villaggio di Bisconte.

Disposta la quarantena a bordo della nave, invece, per i membri dell'equipaggio. Lo sbarco è stato al centro di uno scontro politico. Ieri sera infatti il presidente della Regione Nello Musumeci ha inviato una lettera al premier Conte chiedendo di fermare lo sbarco della Sea Watch a Messina con 194 migranti a bordo. Il motivo? L'hotspot non è idoneo alla quarantena.

Una richiesta però caduta nel vuoto perchè questa mattina la nave è arrivata e sono state autorizzate le operazioni di sbarco. Il presidente della Regione Nello Musumeci in una lettera al premier Conte ieri si era detto contrario allo sbarco affermando che nella caserma Gasparro Bisconte di Messina "sono emerse rilevanti criticità sotto il profilo igienico-sanitario, in merito all'accoglienza di nuovi migranti".

E oggi commenta: "Il governo di Roma ha respinto la nostra proposta, autorizzando a Messina lo sbarco dei migranti e la loro sottoposizione a isolamento in un hotspot che le autorità sanitarie hanno dichiarato inadeguato allo scopo. È una decisione grave che non rispetta la dignità dei migranti e le preoccupazioni dei siciliani. Sarebbe stato più umano indirizzare la nave in un porto attrezzato e in un territorio lontano dalla emergenza sanitaria. Ne prendiamo atto".

Musumeci aveva esortato il premier "a condividere il senso di responsabilità nei confronti della comunità dei siciliani, anche in ragione dell'emergenza nazionale che sta impegnando tutte le nostre strutture sanitarie nella complessa azione di contrasto alla epidemia Covid-19".

Dello stesso parere il presidente nazionale di Consumatori Associati Ernesto Fiorillo che aveva "invitato le Autorità ad evitare che ulteriori quote di migranti sbarchino a Messina poiché non è in grado di affrontare l'accoglienza in un periodo di conclamato contagio per il Coronavirus".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X