Sabato, 21 Settembre 2019

Governo, 40 nomi in lista per i sottosegretari: M5s e Pd accelerano le trattative

governo, Sicilia, Politica
Il capogruppo M5S al Senato Stefano Patuanelli e il capogruppo M5S alla Camera Francesco D'Uva

Chiudere in fretta, entro venerdì, la squadra dei sottosegretari. Per poter procedere subito a pieno regime con l'attività di governo e parlamentare. E' l'obiettivo che spinge in queste ore ad accelerare le trattative tra M5s e Pd. Si vanno definendo alcune caselle, in una lista di una quarantina di nomi: all'Economia ad esempio sarebbero in pole il 5s Stefano Buffagni e il Dem Antonio Misiani. Ma ancora molto può cambiare, tra pressioni di corrente e ambizioni personali. Il premier Giuseppe Conte potrebbe promuovere sottosegretario a Palazzo Chigi l'attuale segretario generale Roberto Chieppa.
Più in generale, il Movimento dovrebbe avere una "truppa" poco più numerosa di quella Pd, tra viceministri e sottosegretari, a Leu potrebbero andare due o tre incarichi. Si vanno intanto costituendo anche gli staff dei ministri, a partire dai ruoli cruciali di capo di gabinetto: per l'Economia, ad esempio, si sarebbe ipotizzato il ritorno di Roberto Garofoli, già al Mef con Pier Carlo Padoan, ma lui non sarebbe disponibile.

Quanto ai sottosegretari, tra i nomi M5s si citano il capogruppo Francesco D'Uva alla Cultura, Laura Castelli allo Sviluppo economico, Manlio Di Stefano alla Farnesina. Potrebbe arrivare al governo anche qualche presidente di Commissione pentastellato, consentendo così anche una staffetta con il Pd che ad ora non ha presidenze (si parla di Daniele Pesco, Marta Grande, Giuseppe Brescia). E non si escludono neanche nomi di non parlamentari, come l'ex sindaco di Livorno Filippo Nogarin.

Quanto al Pd, potrebbero entrare nel governo diversi non parlamentari ed esponenti della segreteria, aprendo anche un valzer di caselle interne al partito (per la presidenza lasciata da Paolo Gentiloni si parla di Maurizio Martina o Gianni Cuperlo). Tra i più quotati per il governo si citano Marina Sereni, Marco Miccoli, Lorenza Bonaccorsi e Andrea Martella. Tra i parlamentari Emanuele Fiano (all'Interno), Walter Verini, Luciano D'Alfonso, Anna Ascani (all'Istruzione o alla P.a.), Simona Malpezzi, Chiara Gribaudo, Giuditta Pini. Nell'ipotesi in cui al governo andasse il 5s Nicola Morra, alla presidenza dell'Antimafia potrebbe andare il Dem Franco Mirabelli, che è considerato tra i papabili anche per il governo. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X