Mercoledì, 24 Luglio 2019
ARS

Finanziaria bis, sbloccati i fondi per Province e trasporti

Il collegato alla Finanziaria approvato mercoledì dall’Ars sblocca una spesa di 900 milioni in Sicilia. Come si legge in un articolo di Antonio Giordano sul Giornale di Sicilia in edicola, arrivano risorse per le province siciliane ma anche per tamponare diverse emergenze e campanelli come nel caso del trasporto pubblico locale.

«È una manovra importante - ha commentato ieri l'assessore all'economia e vicepresidente Gaetano Armao - ci saranno effetti finanziari rilevanti a partire dalla spalmatura del disavanzo e dal recepimento dell'accordo con lo Stato che è stato pienamente condiviso dalla maggioranza dell'Ars. Una grande soddisfazione dopo qualche intemperanza delle sedute precedenti».

Per le provincie gli interventi sono di due tipi. Vengono destinate agli enti intermedi 100 milioni di euro che provengono dall'accordo raggiunto con lo Stato. A questi si aggiungono 250 milioni che saranno indirizzati ad investimenti o a copertura di mutui che hanno finanziato gli investimenti sempre per gli enti intermedi quindi per la manutenzione di scuole e di strade. Questi fondi saranno erogati tramite una anticipazione concessa da Cassa depositi e prestiti. Una cifra che è stata rimodulata dalla Regione perché l'accordo con lo Stato prevedeva una minore intensità di investimenti dilazionata nel tempo.

La parte più importante degli investimenti, 400 milioni di euro, invece, sarà destinata per la creazione del nuovo Centro direzionale della Regione siciliana. Ancora in un'area da individuare nel capoluogo e per la quale adesso sarà avviata una interlocuzione con il Comune di Palermo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X