Lunedì, 23 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Spese pazze all'Ars, assolto l'ex capogruppo Pdl Innocenzo Leontini
PALERMO

Spese pazze all'Ars, assolto l'ex capogruppo Pdl Innocenzo Leontini

L'ex deputato siciliano, già capogruppo del Pdl all'Assemblea regionale, Innocenzo Leontini, è stato assolto in secondo grado dall'accusa di peculato, legata alla vicenda delle cosiddette 'spese pazze'. In primo grado il politico era stato condannato a due anni dal gup, Riccardo Ricciardi, in un giudizio svolto col rito abbreviato. Imputato assieme a lui era stato anche l'attuale sindaco di Messina, Cateno De Luca, la cui posizione nel processo è stata successivamente stralciata.

La sentenza è della prima sezione della Corte d'Appello di Palermo, presieduta da Maria Elena Gamberini, a latere Mario Conte e la relatrice Luisa Anna Cattina. Il giudizio si riferisce a una serie di acquisti effettuati con i fondi pubblici destinati ai gruppi parlamentari rappresentati a Palazzo dei Normanni. Tra le spese contestate a Leontini, anche quella per una multa legata a un eccesso di velocità.

"La Corte d'Appello di Palermo mi ha assolto con formula piena dall'accusa di peculato perché il fatto non sussiste". Lo sottolinea in una nota, Innocenzo Leontini, europarlamentare uscente di Fratelli d'Italia. "La sentenza di oggi - spiega- acclara che le azioni da me compiute sono regolari e totalmente rispettose della Legge. Ringrazio gli avvocati Salvatore Campanella e Raffaele Bonsignore che mi hanno assistito in questi anni difficili". (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X