Sabato, 20 Luglio 2019
INFRASTRUTTURE

Sblocca cantieri, presentati 1.174 emendamenti. Toninelli: "Presto la nomina dei commissari"

anas, infrastrutture, Danilo Toninelli, Sicilia, Politica
Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli

Sono 1.174 gli emendamenti al decreto Sblocca Cantieri presentati alle Commissioni Lavori pubblici e Ambiente del Senato. Il termine per la presentazione è scaduta questa mattina alle 9.30. Nello specifico, dalla Lega ne sono arrivati 47, 57 dal M5s, Forza Italia ne ha presentati 118, Fratelli d’Italia 107, 38 dalle Autonomie. Tantissimi quelli del Partito Democratico che ha depositato 601 proposte di modifica. A questi si aggiungono poi gli emendamenti presentati dai singoli senatori.

"Stiamo già lavorando e posso dire che pochi giorni dopo la conversione in legge io sarò in grado di presentare al Presidente del Consiglio i molti decreti per la nomina di commissari". Lo dice il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in un’intervista al Sole 24 Ore sul decreto Sblocca Cantieri.

Alla domanda se esista un piano delle opere da sbloccare cui sta lavorando con il premier Conte, Toninelli fa sapere che "non a caso sono state create strutture come Investitalia e StrategiaItalia. I bracci operativi del mio ministero, Anas e Rfi in testa, hanno messo a punto una lista di interventi che conoscerete a breve. Le do due numeri: la sola manutenzione programmata Anas dovrebbe accelerare di 2 miliardi nel biennio 19-20. Anche da Rfi attendiamo una accelerazione degli investimenti di oltre 1 miliardo nel prossimo biennio. Sulle opere da accelerare potrei citare, per le ferrovie, il raddoppio della Codogno-Cremona-Mantova, la Gallarate-Rho, il nodo di Genova o il potenziamento della Fortezza-Verona. Ma ne abbiamo molte anche al Centro e al Sud, come la Ferrandina-Matera o la Palermo-Trapani. Per Anas, posso citare la Maglie-Leuca, la Alghero-Sassari, la Galleria della Guinza sulla Fano-Grosseto, la Tremezzina".

Sull'ipotesi di un solo commissario per Fs e uno per Anas "l'obiettivo è ridurre il numero ma dovremo cercare accorpamenti funzionali. Faccio due esempi. Vogliamo nominare un solo commissario per il nodo ferroviario di Genova e per il terzo valico, con l’obiettivo di far partire i binari del terzo valico dal Porto di Genova e fare concorrenza a Rotterdam. Altro esempio: abbiamo 39 opere Anas finanziate con il Fondo sviluppo coesione che devono accelerare per non perdere i fondi. Lì avremo un solo commissario che poi nominerà vari subcommissari. Questi commissari si avvarranno delle strutture delle nostre società pubbliche".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X