Sabato, 23 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'ADDIO DI POGLIESE

Europee, terremoto in Forza Italia: anche Catanoso e Bonanno lasciano il partito

di
europee, forza italia, Basilio Catanoso, Salvo Pogliese, Sicilia, Politica
Salvo Pogliese

Le prossime elezioni europee stanno dando già i primi pesanti responsi in Sicilia, almeno all'interno del partito di Forza Italia dove è iniziata una diaspora subito dopo l'ufficializzazione della candidatura di Giuseppe Milazzo, attuale capogruppo all'Ars del partito, a discapito di Giovanni La Via, ex assessore regionale ed europarlamentare uscente.

Malumori si erano riscontrati già nelle due precedenti settimane; adesso, si è passati ai fatti con le dimissioni di Basilio Catanoso, vice coordinatore regionale, del sindaco di Catania, Salvo Pogliese e, ultimo in ordine di tempo, del sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno.

"Come avevo già capito a inizio marzo, quando ho comunicato che non vi erano le condizioni per una mia candidatura in Forza Italia alle europee, oggi ribadisco che quella mia scelta si è rivelata lungimirante", scrive Catanoso nella sua lettera di dimissioni.

"E' chiaro che non possiamo più far parte di un partito che all’Ars, attraverso il suo presidente Miccichè, intende mantenere un privilegio indifendibile come quello dei vitalizi; di un partito che, per l'ennesima volta, ha messo all’angolo un gruppo che ha sempre lavorato con profondo spirito di squadra ottenendo una moltitudine di consensi tra una moltitudine di cittadini; di un partito che non guarda al ricambio generazionale e al merito; di un partito che, nella scelta delle candidature alle imminenti Europee, ha compiuto l’ennesima angheria", ha dichiarato il sindaco di Biancavilla Antonio Bonanno. "Lasciamo il partito di Forza Italia che oggi, in Sicilia, è in mano a tiranni senza alcuna lungimiranza - continua Bonanno -. Assieme al nostro riferimento, Salvo Pogliese, decideremo quale scelta politica intraprendere coerentemente con i nostri valori".

Prima delle urne, dunque, all'interno del partito si è formata una netta divisione che contrappone due anime del partito, malumori e scissioni che porteranno inevitabili ripercussioni anche all'interno dell'Assemblea Regionale Siciliana.

La lista della circoscrizione Sicilia-Sardegna è guidata da Silvio Berlusconi capolista e composta da Gabriella Giammanco, Salvatore Cicu, Gabriella Greco, Giuseppe Milazzo, Giorgia Iacolino, Saverio Romano e Dafne Musolino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X