Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Regionali, Cancelleri: "Sabato presenteremo simbolo e lista"
VERSO LE ELEZIONI

Regionali, Cancelleri: "Sabato presenteremo simbolo e lista"

candidato alla presidenza della regione, elezioni regionale in sicilia, Giancarlo Cancelleri, Luigi Di Maio, Sicilia, Politica
Giancarlo Cancelleri, M5s

GALLODORO. Saranno presentati sabato il simbolo e la lista del M5S per le prossime elezioni regionali in Sicilia. Ad annunciarlo è stato il candidato governatore del M5s, Giancarlo Cancelleri, a una manifestazione a Gallodoro, nel messinese, con il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio. "Noi andiamo avanti lo stesso rispettosi della legga e confortati da giudizi autorevoli: sabato presenteremo simbolo e la nostra lista. Vogliamo vincere le elezioni regionali portando dentro quei palazzi tutte le istanze dei cittadini che stiamo raccogliendo» dice Cancelleri.

Il candidato del M5S, durante il suo giro in Sicilia con Di Maio, a Taormina ha anche annunciato alcuni dei punti del suo programma elettorale. «La Sicilia deve diventare la più grande impresa di turismo del mondo. Sembra un progetto utopico, ma non lo è perché noi abbiamo un valore aggiunto: i siciliani» ha affermato Cancelleri, durante un incontro con una delegazione di operatori del settore.

«Per farlo dobbiamo fare quello che la politica fino ad ora non ha fatto - ha aggiunto - metterci i soldi. Noi dobbiamo creare un fondo per la destagionalizzare. Possiamo scegliere ogni anno un posto diverso e mettiamo uno sconto fisso del 30%, attirando turisti. I soldi ce li mette la Regione. Dopo fare crescere i tempi del turismo».

Sulla scelta del suo assessore al Turismo il candidato governatore del M5s «ci sta lavorando» e ha «due-tre colloqui in corso».

Sul blog di Grillo, inoltre, il candidato del M5S ha scritto: «La prima cosa che farò, se sarò eletto presidente, sarà quella di tagliare gli stipendi dei deputati regionali e di abolire i vitalizi degli ex deputati regionali. Valgono 17 milioni di euro».

«Con quei soldi voglio farci un fondo per dare un aiuto alle giovani donne lavoratrici autonome. Una lavoratrice, troppo spesso purtroppo, deve rinuncia a diventare madre perché non può lasciare il proprio lavoro - aggiunge - Una cosa profondamente ingiusta, oltre che incivile, per una regione come la nostra. Quindi metteremo quei soldi al servizio di queste lavoratrici e di tutte quelle persone bisognose. Noi questo lo abbiamo già fatto nei confronti: ci siamo tagliati lo stipendio e abbiamo rinunciato alle pensioni da privilegiati. Con il Movimento 5 Stelle al governo questa misura sarà legge per tutti».

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X