Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Dipendenti pubblici, Madia: pronti a firmare un nuovo contratto
IL MINISTRO

Dipendenti pubblici, Madia: pronti a firmare un nuovo contratto

ROMA. Nei casi dei cosiddetti 'furbetti del cartellino" alla punizione del responsabile «già ci si sta arrivando»: la norma per l'accelerazione del procedimento disciplinare, ribattezzato 'decreto sui licenziamenti lampo", «sta funzionando, ci sono già decine di casi in cui è stata applicata». Così la ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, ai microfoni di Rtl 102.5.

«Siamo pronti, dopo tanti anni, a firmare un nuovo contratto per i pubblici dipendenti», ha aggiunto la ministra spiegando che ciò è diventato possibile grazie «alle modifiche normative che abbiamo fatto e che stiamo facendo e alla luce del fatto che abbiamo messo circa metà delle risorse nella scorsa legge di Bilancio», mentre «l'altra metà la metteremo nella prossima, per arrivare a un aumento di 85 euro medi».

«Il cittadino ha diritto a conoscere dati e documenti della P.a: se vuole sapere se ha l'amianto sotto casa e, se scopre di sì, se e quando sarà bonificato; ha diritto a conoscere la qualità dell'azienda che fa la mensa al figlio», ha detto la Madia parlando del Freedom information act italiano (Foia) e spiegando che «il nuovo diritto è sulla carta, in Gazzetta ufficiale, e ora deve diventare patrimonio culturale dei cittadini italiani».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X