Venerdì, 21 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Regione, Crocetta: mi ricandido. E lancia un nuovo movimento "a connotazione sicilianista"
VERSO LE ELEZIONI

Regione, Crocetta: mi ricandido. E lancia un nuovo movimento "a connotazione sicilianista"

PALERMO. I contratti d'affitto delle sedi in giro per la Sicilia sono stati siglati, il simbolo e il logo sono pronti ma al momento rimangono top secret: Rosario Crocetta, dopo gli annunci sulla volontà di ricandidarsi alla presidenza della Regione, passa ai fatti.

Lo fa con un nuovo movimento che sarà "battezzato" a Palermo, in una kermesse in programma il prossimo 17 febbraio. Il governatore assieme ai suoi fedelissimi ha già preso in affitto, «una sede in centro a Palermo, non è certo un negozio con le vetrine», dice.

«È un movimento di aggregazione, promosso dal Megafono, che raggruppa in federazione tanti altri movimenti e circoli con una forte connotazione sicilianista - aggiunge Crocetta -. È l'unico in Sicilia strutturato senza una gestione accentrata, ogni movimento e circolo ha la sua autonomia nei territori all'interno di un 'pattò di condivisione che si basa sulla sottoscrizione di una nota d'intenti e su valori specifici: difesa dei deboli, coesione sociale, legalità, impegno a tutela della Costituzione e dello Statuto speciale».

Il nuovo movimento, spiega Crocetta, «ha una radice democratica e di sinistra» e «una forte impronta sicilianista, nulla a che fare con il concetto autonomista di certi ceti conservatori e reazionari». «Il nostro scopo - prosegue - è quello di continuare l'azione di risanamento della Sicilia che ho avviato nel corso di questo mio primo mandato e per rafforzare lo sviluppo economico e rilanciare l'occupazione».

«Quelle per le regionali saranno liste forti con tante personalità, con molti giovani e donne - annuncia il governatore - con l'obiettivo di rilanciare l'azione politica e di creare un gruppo solido all'Assemblea regionale siciliana». Il movimento sarebbe pronto inoltre a lavorare per una lista anche a Palermo, dove si voterà in primavera per il rinnovo di sindaco e consiglio comunale. «Non escludiamo di fare una lista pure per il Senato, discutendone con il Pd», conclude.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X