Lunedì, 23 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Napolitano: ministra e sindaca? Orribili. Boldrini: società cambia
LA POLEMICA

Napolitano: ministra e sindaca? Orribili. Boldrini: società cambia

Giorgio Napolitano, Laura Boldrini, Sicilia, Politica
La presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini con il presidente Giorgio Napolitano

ROMA. "Permettetemi di reagire alla trasformazione della lingua italiana: è abominevole pronunciare le parole sindaca e orribile dire ministra".

Giorgio Napolitano, normalmente felpato nei giudizi, con una sola battuta demolisce una delle innovazioni linguistiche degli ultimi anni, quella della declinazione al femminile delle cariche istituzionali.

Lo fa dopo aver ricevuto una targa dalle mani della presidente della Camera, Laura Boldrini, proprio lei che per tutta la sua presidenza ha spinto con forza per l'introduzione di termini come "sindaca", "ministra" e via discorrendo. Tanto che, in un clima di evidente ironia, la stessa Boldrini ha replicato a caldo: "Questo è tradimento... Allora mi ridai la targa...".

Questo "scontro istituzionale", in salsa linguistica, è avvenuto nel contesto della premiazione della fondazione Francesco De Santis al presidente emerito e davanti ad una platea divertita per lo scambio di battute.

Lasciando la sala, tuttavia, Laura Boldrini chiudeva con un sorriso il dissapore, seppur tenendo il punto fermo: "Rispetto le opinioni del presidente Giorgio Napolitano. Ma la società va avanti e i nomi vanno declinati".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X