Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA POLEMICA

Berlusconi ferma la Meloni: "Non può fare mamma e sindaco"

ROMA. «Bertolaso ha chiarito che è stata una battuta fatta per difendere la Meloni da chi la tira per i
capelli. È noto quanto io la stimi e apprezzi il suo impegno; sono io che, non a caso, ne ho fatto uno dei ministri più giovani. È una cosa chiara a tutti che una mamma non si può dedicare ad un lavoro terribile, Roma è in un situazione terribile e poi la stessa Giorgia lo aveva escluso, ci sono persone che la stanno spingendo a candidarsi».

A dirlo è Silvio Berlusconi che, intervistato a Radio anch'io, torna a parlare della frase di Bertolaso che ha scatenato polemiche sulla maternità della Meloni. «Fare il sindaco di Roma significa stare 14 ore al giorno in ufficio, io non credo che possa essere una scelta giusta per la Meloni, dedicarsi ad una funzione difficile e impegnativa», ha aggiunto il leader di Forza Italia.

A favore della candidatura della Meloni è invece il premier Matteo Renzi che a chi gli chiede se una mamma può fare il sindaco ha risposto: "Certo, assolutamente sì", aggiungendo poi: "Ma spero che vinca Giachetti".

Il cavaliere poi ribadisce le sue decisioni sui candidati scelti. "Le cose stanno così: il 12 febbraio con una dichiarazione congiunta abbiamo ringraziato Bertolaso, che aveva superato una situazione difficile, di aver accettato una candidatura, poi qualcuno ha cambiato idea. Io credo che in politica, come nella vita, la parola va rispettata. Noi andremo avanti con i candidati già scelti, anche con una commissione".

«Se la casa è allagata - aggiunge - serve un idraulico, non uno che fa bene i comizi. Da una parte c'è la concretezza di Bertolaso, dall'altra le chiacchiere della politica».

«I processi a Bertolaso sono politici, io ne ho avuti 67, sono una stupidaggine. In giro non c'è nessuno
paragonabile all' esperienza di Bertolaso». «Sono convinto - prosegue - che tutti sosterranno Bertolaso e soprattutto lo sosterranno i cittadini romani».

BERTOLASO: "BATTUTA AFFETTUOSA". «Ognuno è libero di fare quello che vuole nessuno mi può accusare di comportamenti misogini vista la mia esperienza in giro per il mondo - ha spiegato Bertolaso - Ho voluto fare una battuta affettuosa e di protezione nei confronti della Meloni, fu lei stessa a dire che era incinta e non si poteva candidare. Mi sembra una tempesta in un bicchiere d'acqua».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X