Sabato, 18 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Nozze gay, Alfano: "Il Consiglio di Stato mi ha dato ragione"

consiglio di stato, ministero interni, nozze gay, Angelino Alfano, Sicilia, Politica
Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano

ROMA. «Il Consiglio di Stato mi ha dato ragione su tutta la linea, anche sul fatto che la vigilanza spetta ai prefetti e non ai magistrati». Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano, a «La Telefonata di Belpietro» su Canale 5, in merito alla sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato nulle le trascrizioni in Italia di matrimoni gay contratti all'estero. «Sono stato insultato, c'è stata una pioggia di ricorsi, oggi la più alta magistratura amministrativa del Paese stabilisce che la mia linea era legittima - ha aggiunto il leader di Ncd -. In Italia non esiste per legge il matrimonio tra persone dello stesso sesso, e con le trascrizioni dei matrimoni contratti all'estero si ipotizzava un turismo nuziale e un federalismo matrimoniale». Quanto alle polemiche sul giudice Deodato, Alfano è netto: «È assurdo che chi ha coccolato le toghe rosse difendendo la loro libertà di esprimere idee politiche oggi criminalizzi per qualche tweet un magistrato che ha la colpa di essere cattolico. Lo accusano di professare una fede religiosa, ma questi atti di fascismo rosso sono inaccettabili».

«Altre centinaia di migranti sono pronti a partire dall'Italia, 50 andranno in Spagna. L'impegno prevede 40 mila ricollocamenti in due anni e non accetteremo prese in giro». Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano a Mattino 5 su Canale 5, sottolineando che «nessuno Stato si può sottrarre agli impegni assunti: se non vi fossero i ricollocamenti, noi reagiremmo non facendo gli hotspot e le altre procedure richieste. Se l'Ue non mantiene gli impegni, anche noi saremmo liberi di non rispettarli».

«Ciascuno faccia la sua strada, noi stiamo centrando gli obiettivi che ci siamo dati, il Paese è tornato con il segno più, stiamo facendo le riforme costituzionali, abbiamo un percorso davanti a noi e vogliamo completarlo». Così il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, intervistato nel programma Mattino 5 a Canale 5, risponde ad una domanda sugli ultimi fuoriusciti da Ncd, Carlo Giovanardi e Gaetano Quagliariello.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X