Venerdì, 24 Maggio 2019
REGIONE

Riunione tra Baccei e i Renziani, malumori nel Pd per la manovra 2016

PALERMO. Stupore e qualche mugugno in  ambienti del Pd e tra alcuni parlamentari regionali democratici  per un incontro che l'assessore regionale all'Economia,  Alessandro Baccei, ha avuto a Palazzo dei Normanni due giorni fa  con i deputati 'renzianì nel corso del quale avrebbe anticipato  pezzi della manovra finanziaria per il 2016. «Se così fosse -  sussurrano alcuni esponenti dem - sarebbe veramente anomalo,  perchè non è certamente una riunione di corrente la sede  migliore per far prendere corpo alla manovra».

 Chi era presente alla riunione parla, tuttavia, di «confronto  proficuo» e «non di incontro fatto contro qualcuno». «Baccei era  in commissione Bilancio e poi ci ha raggiunti, abbiamo discusso  della situazione finanziaria e di altro: di confronti di questo  tipo ce ne vorrebbero di più», afferma un deputato renziano.      Intanto, il buco nel bilancio 2015 di 500 milioni di euro a  fronte del quale l'assessore Baccei sta predisponendo un blocco  della spesa, e che i tecnici del Dipartimento Economia  derubricano a «questione contabile sulle entrate» sostenendo che  quei fondi saranno comunque incassati seppure in ritardo  rispetto alle previsioni, potrebbe mettere una pietra sopra  all'ipotesi, più volte ventilata, di un ulteriore manovra di  assestamento entro fine anno, da approvare prima del nuovo  documento finanziario. Era stato il presidente pro-tempore della  commissione Bilancio dell'Ars, Vincenzo Vinciullo (Ncd), a  parlare per primo della necessità di una nuova manovra  correttiva per dare risposte a quei settori rimasti esclusi  dall'assestamento di bilancio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X