Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lorenzin: "Senza aiuti alle famiglie, ci saranno disastri sul welfare"
SALUTE

Lorenzin: "Senza aiuti alle famiglie, ci saranno disastri sul welfare"

ROMA. Non si tratta solo dei congedi parentali, se non si aiutano le famiglie con figli «tra 20 anni ci sarà un numero drammaticamente basso di giovani che lavorano e pagano i contributi» con conseguenze disastrose sul welfare. Lo afferma in un'intervista  Beatrice Lorenzin, ministro della Salute.

Nella vicenda dei congedi parentali «ci sono due ordini di problemi - chiarisce il ministro -: uno riguarda il modo in cui in Italia vengono attuate le norme, la lentezza della burocrazia, e l'altro la sottovalutazione delle questioni legate alla cura dei bambini. Comunque ho visto che il ministro Poletti è intervenuto per sbloccare la procedura». Tuttavia «non basta - aggiunge -: il tema vero è quello di un piano nazionale per
combattere la denatalità, io ho cominciato dal punto di vista sanitario con il piano sulla fertilità». «Il tema della denatalità - spiega - va visto come questione culturale, sociale ed economica. Un Paese come il nostro con una media di 1,3 figli per donna rischia uno svuotamento che già tra vent'anni non ci permetterà di affrontare il welfare. Bisogna prendere consapevolezza del problema e cominciare ad affrontarlo
in modo concreto, anche il decreto Poletti va nella direzione giusta». «Penso per la maternità a un monte mesi che ogni donna dovrebbe avere la possibilità di giocarsi come vuole. La rigidità in origine era una forma di tutela - sottolinea -, però certo adesso norme di questo tipo sembrano decontestualizzate, in un'epoca in cui si lavora con iPad e conference call».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X