Lunedì, 24 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Renzi: "Considerare il Mediterraneo il cuore e non la periferia d'Europa"
VERTICE UE

Renzi: "Considerare il Mediterraneo il cuore e non la periferia d'Europa"

Ieri il presidente del Consiglio ha chiesto che al vertice si affronti anche la questione dell'immigrazione e della crisi libica oltre a quella ucraina

BRUXELLES. Secondo e ultimo giorno del summit del Consiglio europeo. Il premier Matteo Renzi è arrivato  al Justus Lipsius ed è impegnato in un incontro bilaterale con la premier polacca.

Ieri il presidnete del Consiglio ha chiesto che al vertice si affronti anche la questione dell'immigrazione e della crisi libica oltre a quella ucraina."Se si continua a parlare solo di Russia e Ucraina ha detto alla cena dei leader Ue secondo fonti europee - e non di Mediterraneo finirà che dipingerete un'Europa strabica: dovete considerare il Mediterraneo cuore e non periferia d'Europa".

Tunisi - I ventotto leader europei, riuniti nel vertice europeo di Bruxelles, hanno osservato un minuto di silenzio, prima dell'inizio dei lavori, per commemorare le vittime dell'attacco di ieri a Tunisi. "Un minuto di silenzio. Il Consiglio europeo rende omaggio alle vittime dell'attacco terroristico in Tunisia". Così il presidente Ue Donald Tusk su Twitter, pubblicando una foto dei 28 in piedi, dove si vedono in particolare lo stesso Tusk, l'Alto rappresentante Federica Mogherini, la premier lettone Laimdota Strajuma presidente di turno dell'Ue, e i presidenti di Commissione e Parlamento Ue, Jean-Claude Juncker e Martin Schulz, raccolti in silenzio.

Il premier Matteo Renzi siede accanto al collega greco, Alexis Tsipras, al tavolo del consiglio Ue appena iniziato a Bruxelles. Le telecamere hanno mostrato i due avvicinarsi alle loro poltrone, una accanto all'altra, come previsto dal rigido cerimoniale dei posti (che segue quello dell'alternarsi delle presidenze). Prima di sedersi Renzi, entrando nella sala della riunione, si è intrattenuto con il presidente francese Hollande, con l'alto rappresentante Ue Mogherini, il presidente del Pe Schultz e il cancelliere austriaco Faymann. Il presidente del consiglio, tra gli altri, ha scambiato anche qualche parola con la cancelliera Angela Merkel.

La strategia per la creazione dell'Unione dell'energia sarà il primo punto nell'agenda del vertice. La discussione sull'energia sarà seguita da un confronto sul vertice del partenariato orientale previsto a Riga a fine maggio. In tale contesto, i leader europei discuteranno dei recenti sviluppi della crisi in Ucraina e delle relazioni con la Russia. Al termine della prima giornata di lavoro è previsto un mini-vertice sulla Grecia. Oltre al premier greco Alexis Tsipras, all'incontro parteciperanno il presidente della Ue Donald Tusk, il presidente della Bce Mario Draghi, della Commissione Jean Claude Juncker, dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, la cancelliera Angela Merkel e il presidente Francois Hollande.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X