Sabato, 21 Settembre 2019
SINDACATI

Jobs Act, Furlan: "Licenziamenti collettivi gravi e insensati"

Parla il segretario nazionale della Cisl

ROMA. Sui licenziamenti collettivi il governo ha preso «una decisione grave e insensata». È quanto afferma all'ANSA il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan. «Il governo ha deciso da solo non ascoltando nè il Parlamento nè i sindacati ed ha deciso male».  Su alcune cose sono stati «fatti passi avanti» come per il contratto a tutele crescenti, mentre su altre come lo sfoltimento del numero dei contratti «il risultato è deludente", ha detto la Furlan sui decreti sul jobs act varati ieri dal governo. Giudizio assolutamente negativo per le decisioni prese sui licenziamenti collettivi.  La norma sulla portabilità per i lavoratori dei contributi pensionistici, «dà il colpo definitivo i fondi pensioni contrattuali». Così il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, commenta con la norma prevista dal ddl concorrenza, «un grande regalo che il nostro governo fa a banche e assicurazioni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X